Siculiana: La postazione del 118 è senza ambulanza

179

E’ senza ambulanza la postazione “Alfa 17” del 118 della cittadina. Ad oggi, da ben otto giorni il presidio sanitario di pronto intervento è sprovvisto del mezzo di trasporto utilizzato per le emergenze non solo nella cittadina, ma in tutti i paesi del comprensorio. Pare che un guasto meccanico abbia messo fuori uso l’ambulanza che è stata prelevata il 17 ottobre scorso e trasferita per le riparazioni presso un’officina autorizzata.
Il territorio e l’utenza di Siculiana, Realmonte, Cattolica Eraclea e Montallegro sono privi del servizio di ambulanza, con qualche rischio per la salute dei cittadini perché, in caso di emergenza, viene chiesto l’intervento delle sedi operative del 118 di Ribera e di Agrigento, allocate presso i rispettivi ospedali. La postazione di Siculiana ha una certa rilevanza nella sua operatività perché copre anche l’area geografica dei comuni di Raffadali, Porto Empedocle e Agrigento, quando le altre ambulanze si trovano occupate in servizio attivo.
La postazione di Siculiana, che è situata nei locali della guardia medica, dispone di ben 10 autisti-soccorritori che operano con la copertura delle 24 ore. Oggi il personale, in dotazione al presidio, viene sballottato da una postazione all’altra del territorio della provincia agrigentina, con evidenti disagi.
Nelle more della lunga riparazione del mezzo di soccorso, la direzione del 118 regionale avrebbe potuto inviare in sostituzione un’altra ambulanza per affrontare le emergenze. E fortuna che nel frattempo non si sono verificati casi gravi d’intervento urgente che avrebbero potuto mettere a rischio la vita dei cittadini. Il servizio è stato garantito dalle altre postazioni provinciali, ma è chiaro che i tempi si sono allungati di parecchio.
“Stamattina contatteremo la direzione regionale del 118 – ci dice il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella – perché non può temere scoperta questa larga fascia del territorio che, con diversi comuni, ha bisogno dell’ambulanza e dei suoi operatori. Chiediamo che nel giro di 24 ore il problema sia risolto”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO