Ribera: Il ponte sul fiume Verdura aperto al traffico nelle prime settimane del 2017

1594

Il ponte sul fiume Verdura, nel tratto della strada statale 115, a circa tre chilometri da Ribera, sarà aperto al transito veicolare nelle prime settimane del nuovo anno. L’impresa LC di Alcamo che, sta lavorando con una certa celerità, conta di ultimare l’opera pubblica entro il 26 gennaio prossimo, con la possibilità che la via di comunicazione possa essere percorribile in leggero anticipo, prima della realizzazione dello svincolo che porta a Ribera. Alla fine del mese dovrebbe essere ultimata la posa del calcestruzzo su cui sarà collocato il manto d’asfalto finale.

ponte Verdura 2 Foto MINIO
Lo svincolo, in territorio di Sciacca, che si innesta sulla strada per Caltabellotta e Burgio è già pronto. Manca soltanto l’asfalto. Sarà il primo ad essere riaperto per convogliare sul ponte il traffico da Sciacca in direzione di Agrigento. L’altro svincolo, quello di Ribera, invece, sarà completato, subito dopo l’apertura del ponte, in quanto dovrà essere creato un corridoio d’asfalto sul quale far circolare i veicoli perché non si può bloccare il traffico dei mezzi.
Si ipotizza, grazie alla veloce attività dell’impresa alcamese che avrebbe già completato l’opera in notevole anticipo se non fossero andati persi ben tre mesi per i saggi archeologici e bellici dell’estate scorsa, che il ponte Verdura possa essere percorribile entro l’anno e che per la scadenza del contratto di fine lavori possa essere completato pure lo svincolo stradale riberese. Una grande opera, di quasi 7 milioni di euro, realizzata, incredibilmente per la Sicilia, nei tempi dovuti.
La via di comunicazione interesserà circa un chilometro e 100 metri di nuova strada. Il tratto del ponte misura 230 metri e poggia su 4 piloni adagiati sul letto del fiume sul quale passa a circa 10 metri di altezza. Due gli svincoli per Ribera e per Sciacca, realizzati in rotatorie viarie. Il nuovo ponte è stato costruito 200 metri a valle del vecchia struttura in tufo e cemento, crollata il 2 febbraio del 2013.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO