Burgio: Studente di Canicattì scelto a Roma per una app sull’innovazione tecnologica sui beni culturali

1192

La città e i suoi monumenti hanno un’app per guidare i visitatori alla conoscenza dei beni culturali del paese. L’autore è Vincenzo Polizzi, studente di Ingegneria dell’Automazione al Politecnico di Milano ed esperto, a titolo gratuito, del sindaco Vito Ferrantelli, per l’innovazione tecnologica. L’app è stata selezionata tra i migliori progetti al concorso Global Junior Challenge  svoltosi a Roma. I progetti selezionati sono stati presentati in un workshop organizzato nelle sale del Museo Zoologico di Roma. La manifestazione è culminata con un evento svoltosi nell’aula consiliare di Roma al Campidoglio alla presenza del presidente del consiglio comunale romano Marcello De Vito. Polizzi, accompagnato dal sindaco Ferrantelli, è stato l’unico progetto siciliano selezionato.

“Partecipare al Global Junior Challenge – afferma lo studente Vincenzo Polizzi – in rappresentanza del Comune di Burgio, per me è stato un onore e un’esperienza unica. Mi preme ringraziare l’instancabile prof. Ferrantelli, per la fiducia che mi ha accordato nel nominarmi suo esperto e perché ha creduto nel mio progetto dal titolo “Monumenta”. Il progetto nasce dall’idea di valorizzare le bellezze artistiche e culturali che vanta la città di Burgio ricca di storia, cultura, arte, ma soprattutto aperto alle proposte dei giovani.
Gli fa eco il sindaco Ferrantelli: “Essere stati selezionati tra i migliori progetti di questo importante concorso, è stato un grande onore per Vincenzo Polizzi di Canicattì che ha espresso eccellenti competenze tecniche nel progetto realizzato per il Comune di Burgio e per lo stesso Comune che si è dotato, con l’app del brillante universitario siciliano, di uno strumento importante per promuovere i beni culturali”.