Sambuca di Sicilia: Il borgo più bello d’Italia diventa un albergo diffuso

2121

Sambuca di Sicilia, Borgo più bello d’Italia, diventerà presto un albergo diffuso. Sono cominciati i lavori per la realizzazione del progetto ricettivo che prevede la realizzazione di 31 residenze turistiche a quattro stelle nel caratteristico quartiere arabo del borgo. Già alcuni anni fa molti immobili del centro storico, di proprietà del Comune, erano stati acquistati dall’impenditore Giuseppe Cassarà, presidente onorario della Fiavet. Tuttavia, l’iter che ha preceduto l’avvio dei lavori è stato particolarmente lungo e complesso e solo oggi, dopo che Sambuca ha ottenuto il titolo di Borgo più bello d’Italia, e conosciuto negli ultimi mesi un afflusso turistico senza precedenti, sono stati avviati i lavori di realizzazione che consentiranno al paese belicino di offrire un’ospitalità alberghiera di altissimo livello ai suoi visitatori.

Sambuca Borgo più bello d'Italia 3

Sambuca Borgo più bello d'Italia 4

Il progetto prevede trentuno residenze, tra cui due suite, distinguibili in monolocali, bilocali, trilocali e quadrilocali, con una disponibilità di 116 posti letto, oltre a una reception che sarà collocata in uno dei palazzo storici del quartiere, per un investimento complessivo di circa 4 milioni di euro. La consegna dei lavori è prevista per la fine di giugno 2017. Il quartiere saraceno, un dedalo di viuzze di origine araba che si snoda dall’antico castello dell’Emiro, fondatore dell’antica Zabut, negli ultimi anni è stato ripopolato da parte di molti privati, soprattutto stranieri, che, colpiti dalla bellezza e dal fascino dell’antico borgo, hanno acquistato vecchi immobili e li hanno restaurati. Anche la formula dell’albergo diffuso, su iniziativa della Coretur viaggi e turismo Srl e dell’imprenditore Cassarà, prevede il recupero di quanto già esistente, senza la costruzione ex novo di alcunchè. Una formula, a zero impatto ambientale, che sta sempre più prendendo piede anche in Sicilia, molto apprezzata dai turisti che vogliono godere dell’ospitalità in un luogo autentico, nel cuore di un centro storico, contando comunque su tutti i servizi tipici di una struttura alberghiera di alto livello. Grande soddisfazione per il progetto ha espresso il Sindaco Leo Ciaccio “ Siamo convinti che l’iniziativa possa costituire la chiave di volta per lo sviluppo economico e turistico di questo territorio che ha tanto da offrire sia ai visitatori sia agli imprenditori che vogliono investire nel Borgo più bello d’Italia”. L’iniziativa, infatti, produrrà un ritorno non indifferente per l’indotto e lo sviluppo economico del territorio, senza contare che anche per la gestione dell’albergo diffuso saranno impegnate almeno 10 persone.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO