Calamonaci: Fra’ Rosario ammesso all’Ordine del diaconato

1552

Il paese tutto in festa perché venerdì pomeriggio Fra’ Rosario Vaccaro è stato ammesso all’Ordine del Diaconato. A presiedere la funzione in chiesta è stato il cardinale Francesco Montenegro che ha celebrato la messa, tra tanti parroci, tra una dozzina di frati arrivati a Calamonaci da Assisi dove si trova da anni Fra’ Rosario che ha espressamente voluto che la cerimonia si svolgesse nel suo paese natìo, tra parenti e compaesani.

Calamonaci L'arcivescovo tiene le mani di Fra' Rosario

Per lui si sono spostati tanti amici da Assisi, Santa Maria degli Angeli ed Acireale. Il diacono celebrerà messa il 24 giugno, giorno del suo compleanno. In una chiesa gremita di fedeli ed amici, con il grande schermo in piazza, l’arcivescovo Montenegro, rivolgendosi accoratamente a Fra’ Rosario, ha detto: “Se hai preso a modello San Francesco d’Assisi, sarai al servizio del fratello, sarai l’uomo al servizio dei piccoli e dei poveri, avrai una gita senza cancelli e la tua parola e il tuo servizio all’altare saranno per tutti”. Il saluto per la città è stato portato dal sindaco Vincenzo Inga che ha donato all’arcivescovo, agli amici, al custode della basilica e ai frati di Assisi le immagini di San Vincenzo Ferreri, patrono di Calamonaci.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO