Ribera: Don Antonio Nuara illumina la chiesa dell’Immacolata con i panelli fotovoltaici quasi a costo zero

298

Un parroco perspicace e concreto illumina la sua chiesa con i pannelli fotovoltaici, sistemati sul tetto della canonica, utilizza i fondi offerti dai fedeli e fa risparmiare alla chiesa oltre un paio di migliaia di euro l’anno per i consumi elettrici. Protagonisti dell’iniziativa, forse l’unica in atto tra tutte le chiese dei 43 comuni dell’arcidiocesi di Agrigento, sono stati don Antonio Nuara, i fedeli della parrocchia di Maria SS. Immacolata e il consiglio pastorale della chiesa della centrale via Roma.
Le luci in chiesa non si spegneranno più. Sono già attivi, sul tetto della sagrestia, a qualche metro dalle tegole d’argilla del luogo di culto, sei pannelli solari per un impianto che produce 3 kw di luce e che illumina non solo l’interno della chiesa, la canonica e perfino la facciata della chiesa. Si tratta di un parco batterie e di un inverter che occupano poco spazio e che soprattutto fanno risparmiare ai fedeli alcune migliaia di euro l’anno nel pagamento delle bollette elettriche.
“Abbiamo realizzato l’opera con i risparmi e con le offerte dei nostri fedeli – ci ha raccontato ieri mattina in chiesa don Antonio Nuara, vivacissimo parroco riberese, artefice di numerose battaglie contro la droga, il fumo, l’alcool e soprattutto nel settore delle case popolari di largo Martiri di via Fani da demolire e da ricostruire – grazie al consiglio pastorale e degli affari economici che ci hanno dato parere favorevole, otterremo non solo l’annullamento delle bollette elettriche, risparmieremo parecchi soldi, miglioreremo l’ambiente per l’irrisorio impatto dell’impianto di appena qualche metro quadro e osserveremo il recente messaggio di Papa Francesco sull’ambiente”.
L’impianto a pannelli solari, che viene assicurato in produzione per 15 anni di intensa attività, consentirà nei primi tre anni di ammortizzare le spese necessarie sostenute dalla chiesa e dai parrocchiani riberesi. L’esempio di don Antonio potrebbe essere emulato da tutti gli uffici pubblici comunali ed istituzionali riberesi che, sprovvisti di impianti fotovoltaici, continuano a pagare bollette con tanti, tanti zeri.

Nuara-don-Antonio-Foto-Minio-(1)

chiesa-Immacolata--Foto-Minio

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO