Ribera: Ospedale, nasce centro chirurgico provinciale di odontoiatria per disabili

3150

Cresce l’offerta sanitaria dell’azienda sanitaria provinciale nei confronti non solo degli utenti del distretto di Ribera, bensì di tutta la provincia. Si è insediata ieri nell’ospedale l’equipe medica che si occuperà del centro provinciale di odontoiatria speciale riabilitativa per disabili e pazienti fragili. Accompagnati dal direttore sanitario Adriano Cracò, i cinque medici, tre odontoiatri, un anestesista e un assistente, hanno preso visione delle aree sanitarie ospedaliere nelle quali dovranno operare.
Grazie ad una convenzione tra l’Asp di Agrigento e il policlinico “Vittorio Emanuele” di Catania, sarà assicurato un servizio del tutto gratuito di interventi di odontoiatria specialistica e di riabilitazione per pazienti con difficoltà e disabilità, grandi e piccoli, che a Ribera arriveranno da tutto l’Agrigento, ma anche dalle province limitrofe. L’èquipe medica è coordinata dal dott. Giuseppe Riccardo Spampinato ed utilizzerà parte delle moderne sale operatorie e dei locali del nosocomio riberese, in stretta collaborazione con la divisione di chirurgia ospedaliera locale.
Le linee progettuali prevedono interventi di odontoiatria specialistica per i diversamente abili. A coordinare le visite preventive, le prenotazioni dei pazienti e gli interventi sarà l’ambulatorio di odontoiatria specialistica dell’ospedale “San Giovanni Di Dio” diretto dal dott. Panarisi. Le sedute chirurgiche si svolgeranno con la cadenza di una al mese durante la quale sarà possibile effettuare cinque trattamenti chirurgici in regime di “day-surgery”. Il servizio dovrebbe prendere il via il primo sabato di giugno.

ospedale medici centro odontoiatria
E’ un progetto specifico dell’Asp di Agrigento che vuole accoppiare alla struttura ospedaliera riberese, con i suoi reparti, anche il polo di odontoiatria che ha un valore in più per tutta l’aria sanitaria in quanto presso il nosocomio riberese da qualche anno è in piena attività il centro di riabilitazione e degenza della Fondazione Maugeri che richiama pazienti da ogni angolo dell’Isola.
L’aspetto peculiare del progetto sta nel fatto che gli interventi, che saranno realizzati dall’equipe catanese, riguarderà la popolazione dei diversamente abili presenti in provincia di Agrigento e che numericamente sono circa 25 mila unità. “La cura delle patologie legate ai denti ed alla masticazione – afferma il professor Giuseppe Riccardo Spampinato – consente, in molti casi, di evitare l’innesco di altre disfunzioni a livello comportamentale o dell’alimentazione nel paziente con certe disabilità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here