Villafranca Sicula: Drammatica situazione finanziaria per 35 contrattisti al Comune da un anno senza stipendio

2193

E’ diventata ormai drammatica la situazione finanziaria e sociale per 35 lavoratori contrattisti, in servizio presso il Comune di Villafranca Sicula, e soprattutto per le loro famiglie. Ieri mattina, davanti al palazzo municipale, una buona rappresentanza della categoria hanno minacciato seriamente di volere strappare le schede elettorali per il referendum sulle trivelle del 17 aprile prossimo per protesta perché da circa un anno non ricevono lo stipendio.
I lavoratori, appartenenti tutti all’articolo 13, sono senza retribuzione dal mese di maggio dell’anno scorso e lamentano con rabbia di continuare ancora a prestare servizio in diverse branche della pubblica amministrazione comunale e denunciano che tutte le 35 famiglie sono arrivate al collasso perché non sanno più come vivere, mangiare e soprattutto come pagare le tasse che arrivano puntuali.
Pare che non arriva puntuale lo stipendio che viene erogato normalmente dal Comune di Villafranca Sicula con il trasferimento dei finanziamenti da parte della Regione Siciliana. La retribuzione grava per il 90 per cento sul governo regionale e per il 10 per cento sull’ente locale riberese. Si sa ufficialmente che il trasferimento del finanziamento regionale nelle casse comunali non c’è stato per cui il Comune non ha le somme necessarie e sufficienti per affrontare la drammatica situazione dei lavoratori.
“Siamo arrivati alla disperazione totale – ci hanno detto alcuni contrattisti villafranchesi ieri mattina sui gradini davanti al pontone del municipio – non abbiamo più soldi per vivere e qualche lavoratore si è già rivolto per aiuto ai propri genitori. Siamo dei lavoratori responsabili perché siamo collocati in servizio in diverse settori comunali e potremmo mettere in crisi, se scioperassimo sine die, bloccando i servizi, sia il Comune che la collettività. Con un’azione provocatoria di protesta vogliamo strappare le schede elettorali e nel contempo chiediamo un interno energico del prefetto di Agrigento Nicola Diomede a cui abbiamo già segnalato la nostra terribile vicenda”.
I 35 lavoratori contrattisti hanno tutt’oggi con il Comune di Villafranca Sicula un contratto a tempo determinato con scadenza 31 dicembre 2016.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO