Calcio Ribera: Si spera ancora nella promozione

449

Si spera ancora a Ribera nella promozione della squadra dell’Atletico, specie dopo il buon pareggio esterno conseguito con i cugini dello Sciacca. La squadra biancoceleste del presidente Borsellino è distanziata di due punti (47), dalle due capoliste in coabitazione, Cianciana e Salemi (49), e vede di buon occhio quanto potrà accadere domenica prossima, nell’ultima gara del campionato di prima categoria.

Giaretti Davide FOTO MINIO
Infatti, allo stadio comunale “Settecasi”, si incontreranno le due capoliste e dal risultato della gara potrà venire fuori la vincitrice del campionato. L’eventuale vittoria di una delle due squadra promuoverebbe la compagine vittoriosa. Se, invece, dovessero pareggiare, e l’Atletico Ribera dovesse battere, come si presume, il Balestrate, allora entrerebbe in campo la classifica avulsa per la quale le prime due squadre andrebbero a fare la finale e la terza farebbe gli spareggi per i play off.
Per l’Atletico Ribera, dunque, una situazione ancora aperta che lascia qualche spiraglio per potere fare il salto di categoria, come era nei programmi della società. Certo, molti sportivi pensano a quel rigore mandato alle stelle, due settimane fa, al 90’ dal bomber Giaretti che si morde ancora le mani…… diremmo noi i piedi. Il morale di capitan Ceroni e compagni è buono, la vittoria domenica è d’obbligo anche se le orecchie in campo e in tribuna saranno puntate sulla frequenza del risultato tra Cianciana e Salemi.
Potrebbero scendere in campo al “Nino Novara” gli ex infortunati Fabio Ceroni e Antonio Argento, con il pieno utilizzo di Antonio Abbene. Mancherà solo Paolo Indelicato squalificato per soma di ammonizioni.

Abbene Antonio FOTO MINIO

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO