Calamonaci: Cercasi governatore per Festa San di Vincenzo Ferreri

1810

Non vi è più denaro pubblico disponibile e non vi sono più tante famiglie che possano elargire donazioni economiche tali da potere organizzare come in passato la festa di San Vincenzo Ferreri, patrono di Calamonaci. Si cerca ormai da mesi un governatore che possa farsi carico dell’organizzazione della festività, la più importante della cittadina e la più rinomata della provincia, di cui proprio domenica si celebra la ricorrenza religiosa della morte del santo e di cui si deve preparare la festività di agosto che ha soprattutto i caratteri della tradizione centenaria e del folclore locale.

Calamonaci San Vincenzo Ferreri
Il sindaco Enzo Inga ha fatto un appello alla popolazione e ha promosso un incontro nella sala consiliare per trovare una soluzione affinchè la festa non abbia a perdersi e con essa religiosità e tradizioni. E’ stato sottolineato che, per la crisi economica di istituzioni e famiglie, non possono essere spese le corpose somme di denaro degli anni passati per l’illuminazione, la banda musicale, i cantanti, la Siae e soprattutto per i fuochi d’artificio che hanno avuto un costo esorbitante che oggi non può più essere sostenuto.
Il primo cittadino ha proposto la creazione di un comitato cittadino che, responsabilmente, prenda il posto del governatore annuale e che possa ricondurre i festeggiamenti dentro i canoni di una spesa finanziaria globale, sostenibile dalla collettività. Le prime avvisaglie della crisi si erano già viste negli anni scorsi e l’amministrazione comunale, per evitare la scomparsa della festa patronale, si era fatta carico di un coordinamento per una spesa accessibile.
E’ chiaro che la festa deve tornare ai cittadini e ai fedeli. Ne è convinto l’arciprete don Mario Di Nolfo che afferma: “La festività si può pure organizzare in maniera più semplice e parca nelle spese. Le tradizioni vanno rispettate, ma né San Vincenzo e né San Michele e San Giovanni hanno “bisogno” di tanti spettacoli pirotecnici. La festa si può gestire meglio a misura d’uomo e di fedele”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here