Ribera: Ignazio Failla lo speaker radiofonico più ascoltato della capitale

1393

E’ lo speaker radiofonico più ascoltato di Roma perché la sua voce entra in tutte le abitazioni, l’ascolti in macchina e nei locali pubblici e la senti pure in buona parte delle manifestazioni sportive, culturali e di spettacolo che si svolgono nella capitale. E’ il riberese Ignazio Failla, 37 anni, la voce principale di Radio Dimensione Suono Roma e apprezzato conduttore per carisma e simpatia della trasmissione mattutina che va in onda dalle 10 alle 12,30.

Failla Ignazio 2
Lo abbiamo incontrato nei giorni della festività pasquale a Ribera davanti al microfono di Radio Torre Ribera, la storica radio locale, dove ha debuttato all’età di appena 10 anni con la registrazione di uno slogan pubblicitario. E’ stato intervistato da Mimmo Tornambè, il direttore dell’emittente riberese, con cui ha ricostruito un quarto di secolo della sua attività di appassionato conduttore di trasmissioni radiofoniche con le quali tiene attaccati agli apparecchi casalinghe, lavoratori e tanti automobilisti. E’ sempre stato un appassionato della radio. Da piccolo, cantava dal balcone del parrucchiere dove la madre si faceva l’acconciatura. Si è diplomato ragioniere nel 1998 e, dopo una breve esperienza Radio Torre Macauda, ha scelto di fare per alcuni anni l’animatore nei villaggi turistici italiani dove ha fatto gavetta. Poi il salto a RDS Roma è stato consequenziale e professionale e continua tutt’oggi con successo da ben otto anni.
Il suo saluto agli ascoltatori, sia a Ribera che a Roma, è sempre lo stesso “Ciao biddazzi”. Racconta a Tornambè i suoi prossimi impegni estivi nella capitale dove con RDS Roma, microfono in mano, condurrà diverse manifestazioni e serate speciali, senza tralasciare qualche impegno già assunto in qualche resort di lusso.
“Ho sempre amato la musica e i suoi autori – continua Failla – ho auto in studio per le interviste Laura Pausini, Tiziano Ferro, Nek e Marco Mengoni che spesso hanno annunciato il lancio delle loro canzoni, in anteprima. Io non ho fatto studi per fare radio, ma la mia esperienza mi porta a suggerire ai giovani di essere tanto se stessi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here