Ribera: Procede veloce l’iter per l’appalto dei 60 alloggi popolari da demolire e da ricostruire

514

Procede celermente da parte della commissione presso l’Urega di Agrigento dell’esame delle carte procedurali delle 21 ditte che hanno preso parte al bando della gara di appalto per la demolizione e per la ricostruzione dei 60 alloggi popolari, costruiti negli anni ’70 con cemento depotenziato, come da accertamenti tecnici e della magistratura.
Per accelerare i tempi di esame della carte una delegazione composta dall’assessore Lucia Padovano e dai consiglieri comunali Maria Angileri e Paolo Caternicchia si è recata ad Agrigento nei giorni scorsi presso la sede dell’Urega, nei locali dell’Iacp, con lo scopo di potere verificare di persona i progressi fatti dalla commissione in merito alla problematica delle case popolari di Largo di Via Fani che sono state sgomberate ormai da oltre due anni dalle famiglie che hanno preso in affitto appartamenti sparsi nel tessuto urbano, con locazione a carico del Comune di Ribera e della Regione Siciliana.
Gli amministratori comunali riberesi hanno preso atto, con soddisfazione, che la commissione ha accelerato l’iter procedurale dell’esame cartaceo della documentazione attraverso una notevole riduzione dei tempi previsti per le diverse sedute. La commissione, per arrivare al bando di gara, è passata da un intervallo che dai 20/25 giorni a soli 8/9 giorni. In sostanza prima faceva una riunione al mese, ora ne compie una a settimana, ottimizzando che i lavori procedono non più soltanto nella mattinata, ma che continuano anche nel pomeriggio.
La commissione dell’Urega ha comunicato agli amministratori del Comune di Ribera che è stato già completato il controllo documentale delle proposte presentate dalle imprese siciliane e che i lavori ora vertono sull’esame tecnico dei progetti, prima di arrivare all’offerta di ciascuna ditta per realizzare la ricostruzione delle 10 palazzine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here