Ribera: L’impianto elettrico dell’ospedale è fatiscente e a rischio dell’incolumità pubblica

624

E’ decisamente fatiscente l’impianto elettrico esterno dell’ospedale della circonvallazione. E’ di ieri il distacco della chiocciola di uno dei tanti pali situati davanti la porta di ingresso, al centro dell’area di posteggio delle auto. Per fortuna, non ha causato danni, né alle persone e né alle autovetture. L’intervento dei tecnici ha scongiurato altri pericoli per gli utenti.
Non è la prima volta che capitano tali incresciosi episodi. Già in passato, soprattutto all’interno dell’area del nosocomio, tra i viali, le piazzole e l’area del verde pubblico sono cadute lampade e chiocciole. Basta dare un sguardo generico a tutta la palificazione e ci si rende conto che numerosi bracci in ferro sono senza lampade con i fili che fuoriescono e alla mercè delle intemperie.
L’impianto, da quando è stato installato all’inizio degli anni ’90, con l’apertura dei nuovi locali del nosocomio, non è stato mai oggetto di una riqualificazione. I pali di colore grigio sono arrugginiti, le lampade sono a vapore di mercurio e tra l’altro fanno ormai poca luce. Alcune cassette esterne di diramazione elettrica hanno bisogno di un intervento. L’impianto elettrico esterno deve essere controllato perché diversi pali di ferro presentano alla loro base vistose presenze di ruggine e possono rappresentare un pericolo per l‘incolumità pubblica. Tutta la città è illuminata con lampade al led e l’ospedale presenta, invece, lampade di 25 anni fa.
L’ufficio tecnico dell’Asp dovrebbe effettuare i dovuti controlli e provvedere a rimpiazzare la tante lampade mancanti perché alcuni viali sono al buio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here