Ribera: E’ morta la centenaria nonna Rosa Maniscalco. Stamattina i funerali nella chiesa di San Nicola

1471

E’ morta nella giornata di ieri la nonnina centenaria, Rosa Maniscalco, che il 28 agosto scorso aveva lodevolmente tagliato il traguardo dei 100 anni. I funerali dell’anziana donna si svolgeranno stamattina, alle ore 11, nella chiesa di San Nicola, dove sarà officiata la messa dal parroco don Giorgio Casula. La città ha perso la sua più anziana cittadina.
Aveva compiuto il 28 agosto scorso, con una bella festa, davanti la porta di casa, in via Telegrafo 6, la veneranda età di 100 anni nonna Rosa Maniscalco che è stata festeggiata da parenti, amici, vicini di casa e soprattutto dal sindaco Carmelo Pace che è il nipote diretto. Una funzione religiosa, allora fu officiata da don Luciano Augello, davanti la porta di casa, e non in chiesa perché la centenaria aveva qualche difficoltà a deambulare. Era nata a Ribera il 28 agosto del 1915, terza di tre figli della famiglia Maniscalco (Rosa, Alfonsa, Giovanni), si era sposata nella chiesa madre nel 1930, quando aveva appena 15 anni e mezzo, con Giovanni Pace, di professione agricoltore. Lei è sempre stata casalinga.
Inizialmente abitava in via Pier delle Vigne, poi si è trasferita con la famiglia in via Telegrafo dove ad accudirla è stata la figlia Caterina con la collaborazione di una badante. Sei mesi fa l’hanno festeggiata i figli Antonio e Caterina; il terzo figlio Giovanni, il padre del sindaco, era scomparso giovane, 25 anni fa. Accanto a lei si erano sedute ben otto nipoti: Giovanni, Daniele, Rosanna, Rosalba, Carmelo e Gianni, quest’ultimo arrivato dalla Toscana, Antonio e Laura residenti a Palermo. I nipoti sono ben tredici.
Nonna Rosa era lucida, si muoveva in casa con un girello, ha abbracciato allora i parenti e gli amici e ha mostrato di gradire molto la festa. Il nipote sindaco le ha donato una targa e una pergamena con la certificazione di nascita.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO