Ribera: Il P.M. Salvatore Vella in cattedra per lezioni di bullismo a 100 docenti

1797

Da Pubblico Ministero a brillante docente in una scuola media per insegnare ad un centinaio di docenti come potere combattere il triste fenomeno del bullismo, specie se capita in classe. Artefice dell’iniziativa il magistrato Salvatore Vella, che ha relazionato ampiamente e rispondendo alle domande di tanti professori di scuola media, e l’istituto comprensivo ad indirizzo musicale “Francesco Crispi” di Ribera, che ha promosso il primo di una serie di incontri previsti dal progetto dal titolo “Bulli…no!” finalizzato alla promozione del benessere degli alunni prevenendo comportamenti di prepotenza e di vittimismo tra adolescenti .
A presentare l’ospite, nei locali del plesso scolastico Mosca, la dirigente scolastica Maria Angela Croce che ha sottolineato le nuove disposizioni ministeriali in materia di bullismo e il forte dilagare del fenomeno a 360 gradi, con pesanti risvolti psicologici, sociali e culturali che devono essere affrontati subito da famiglie, alunni e istituzioni varie.

Preside Croce e magistrato Vella FOTO MINIO
Il dott. Salvatore Vella, che conosce bene Ribera e il suo territorio per essere stato in servizio presso la Procura della Repubblica di Sciacca, ha colto nel segno quando, con un linguaggio semplice ed incisivo, ha raccontato alcuni episodi toccanti ai quali ha lavorato in questi anni nel caso di alcune violenze sessuali registrate a danno di minori all’interno di una scuola di Licata e di altri episodi accaduti a Palma di Montechiaro, con la condanna non solo degli stupratori, ma anche di dirigenti e docenti delle istituzioni scolastiche.
Ai docenti riberesi il magistrato Vella ha dato dei precisi consigli circa le sanzioni che devono essere adottate, quando a scuola si verificano gravi fenomeni accertati di bullismo. Ha invitato professori e alunni a non avere timore a denunciare i casi bullismo che si verificano nelle aule scolastiche quando il gruppo o il forte vuole sopraffare il debole. “Non abbiate paura, timore e non siate omertosi – ha detto – perché è un vostro compito istituzionale. Diversamente sarete complici”.
Su invito della preside Croce, il magistrato si è detto disponibile ad incontrare le famiglie dei ragazzi. Gli incontri del progetto, per individuare strumenti operativi per combattere il bullismo, continueranno con gli alunni delle classi prime seconde e terze, nei giorni 8, 9 e 11 marzo alle ore 9 e vedranno impegnati i magistrati Salvatore Vella, tribunale di Agrigento, Rosario Di Gioia, tribunale di Sciacca, Filippo Lo Presti, tribunale di Sciacca ed il tenente Elpidio Balsamo, tenenza dei Carabinieri di Ribera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here