Il tenore riberese Lorenzo Caltagirone canta Rossini al Teatro Regio di Parma

2577

E’ un altro figlio di Ribera che studia, si laurea, canta e si esibisce lontano dalla terra natìa. Parliamo di Lorenzo Caltagirone, tenore, che è stato nei giorni scorsi protagonista sul palcoscenico del Teatro Regio di Parma dove ha interpretato con successo e applausi il Conte Alberto dell’opera “L’occasione fa il ladro, ossia il cambio della valigia” di Gioacchino Rossini.
Caltagirone ha potuto godere nell’opera rappresentata della regia di Andrea Cigni, del direttore Alessandro D’Agostini e dell’orchestra del conservatorio di musica “Arrigo Boito” di Parma. La recita ha riscosso una critica positiva tra il pubblico parmense, il quale ha riempito il teatro, con il tutto esaurito, per le quattro recite serali. Lorenzo Caltagirone ha interpretato il Conte Alberto ed è stato scelto per recitare nel primo cast.

Lorenzo 5
Alla luce del buon successo riscosso, per il tenore riberese si prospettano altre produzioni importanti tra Bologna, Piacenza e Modena. Per l’occasione, Lorenzo è stato sostenuto dalla presenza a Parma del fratello Raffaele, degli zii, cugini e amici, i quali hanno assistito con grande emozione alla sua eccellente performance. L’ opera è stata trasmessa integralmente il 26 febbraio scorso, alle ore 21,15, sul sito www.tvparma.it. . Il prossimo appuntamento è a Budrio (Bologna) con “La locandiera” di Goldoni, opera lirica di Antonio Salieri, con l’orchestra filarmonica di Bologna, direttore Alberto Martelli e regia di Graziano Ferrari.
Lorenzo Caltagirone non è nuovo ai successi del palcoscenico parmense. Circa due anni fa, ebbe la possibilità di esibirsi nello stesso teatro con l’opera “La Cambiale di matrimonio” di Gioacchino Rossini”, dopo avere superato le selezioni tra i migliori allievi del conservatorio statale “Boito” di Parma. Il tenore si è laureato brillantemente il 16 febbraio scorso con la prova generale dell’opera “Burletta” in un atto di L. Prividali, dalla commedia “Le prétendu par hasard” di Eugene Scribe, con le musiche di Rossini. La commissione esaminatrice ha attribuito al neo laureato la votazione di 110/110.
La famiglia riberese Caltagirone ha la musica nel sangue in quanto Raffaele, violinista, e Carmelo, pianista, sono professori usciti dal conservatorio e la piccola Maria Grazia si è iscritta in canto al “Toscanini” di Ribera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here