Ribera: Ospedale, analisi cliniche solo per 6 ore su 24

711

La situazione delle analisi cliniche presso l’ospedale di zona di Ribera è preoccupante perché il laboratorio rimane aperto soltanto di mattina, per circa 6 ore, dalle 8 alle 14, mentre l’altra metà della giornata e per la notte i prelievi soprattutto di sangue viaggiano in ambulanza tra Ribera e Sciacca, con tanto di autista e forse anche di un infermiere. La situazione va avanti ormai da alcuni mesi e la perplessità sul servizio sanitario offerto dal nosocomio riberese, in merito al depotenziamento del laboratorio, lascia di stucco tanti utenti e perfino gli stessi operatori sanitari.
Per le analisi di routine non c’è alcun problema, in quanto tutto è programmabile. Le difficoltà nascono, invece, quando arrivano le urgenze al pronto soccorso e i medici che devono intervenire, per un eventuale ricovero o un possibile intervento chirurgico, devono aspettare di conoscere il gruppo sanguigno con dei flaconi e dei referti che, in ambulanza e con costi non certamente esigui, vanno avanti e indietro tra le strutture ospedaliere di Ribera e di Sciacca.
Si tratta di una situazione che si trascina ormai da mesi, senza che sia stata trovata una soluzione definitiva e sicura per utenti e medici. E’ vero che nei due ospedali i servizi offerti devono evitare i doppioni, soprattutto per un problema di spesa sanitaria, ma è anche vero che i laboratori, per le situazioni a rischio, devono essere mantenuti efficienti, 24 ore su 24.
Tra e le altre difficoltà, da qualche settimana, a Ribera e a Sciacca non si opera più per la mancanza dei medici anestesisti i cui contratti di lavoro sono scaduti. Meglio, vengono mantenute le urgenze, ma per il resto le liste di attesa sono lunghe e gli utenti hanno preso d’assalto gli ospedali delle province di Palermo e Trapani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here