Calamonaci: assegnati i premi della bontà San Vincenzo Ferreri

1077

Sono stati assegnati a Calamonaci i Premi della Bontà “San Vincenzo Ferreri”, in occasione dell’anniversario della nascita del santo spagnolo, patrono della cittadina. Il presidente del comitato della festa Enzo Montalbano ha consegnato due targhe-ricordo a Salvatrice Maurello e a Pino Spinelli alla fine della celebrazione religiosa, nella chiesa madre gremita, alla presenza dell’arciprete don Mario Di Nolfo, del sindaco Enzo Inga e dell’assessore Francesco Vaccaro.
Si tratta di un riconoscimento che viene assegnato dalla parrocchia e dalla festa ormai da qualche decennio a quanti si prodigano come volontari nel sociale con l’assistenza a familiari, a bisognosi e alla collettività. Per il 2015 il comitato ha scelto di assegnare i premi simbolici a Salvatrice Maurello, una giovane casalinga del luogo, che si è distinta particolarmente nell’assistenza affettiva, sociale e sanitaria della madre inferma e di alcuni familiari, e a Pino Spinelli che, responsabile della sala operatoria dell’ospedale riberese, coordinatore del 118 e dirigente provinciale dell’Uil Sanità, è stato indicato con la motivazione di “meriti civili e religiosi” per il suo costante impegno professionale e disinteressato a favore della collettività calamonacese.
L’arciprete don Mario Di Nolfo, nel ricordare la figura di San Vincenzo Ferreri, predicatore domenicano, ha sottolineato che oggi la collettività ha bisogno di tali persone e di tali esempi di altruismo per il bene dei più deboli.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO