Bivona-Sciacca-Menfi: Presentato nei comuni il piano di sviluppo rurale 2014-2017

414

Quello fatto venerdì, per l‘intera giornata, dall’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici e dal deputato regionale Giovanni Panepinto, è stato un autentico tour de force per presentare nell’Agrigentino il programma del piano di sviluppo rurale 2014-2020 di cui saranno emessi tra breve i bandi regionali a cui dovranno fare riferimento le amministrazioni civiche, le aziende agricole e gli imprenditori del comparto.
Negli incontri tenuti a Bivona, al palazzo comunale, ad Agrigento, all’Hotel Dioscuri Bay Palace, a Sciacca all’oratorio San Pietro alla Marina, a Menfi, a Casa Planeta e in una escursione fatta sul territorio di Villafranca Sicula, presso la cooperativa Arcobaleno, la Regione Siciliana e il gruppo parlamentare Pd, che hanno promosso la giornata illustrativa, sono stati artefici della presentazione delle proposte del PSR che nel territorio agrigentino riguardano le nuove opportunità per i territori delle aree interne, l’emergenza della viabilità rurale ed interna, i finanziamenti per la marineria agrigentina con riferimento a Sciacca, Porto Empedocle e Licata, l’OCM Vino e la promozione dei tanti prodotti agricoli biologici presenti sul territorio.
Particolarmente gremite sono state le sale dei luoghi dei quattro convegni. Erano presenti ed interessati nutrite delegazioni di agricoltori, rappresentanti delle amministrazioni comunali, organizzazioni professionali delle categorie agricole e professionisti di ogni ramo, dagli agronomi ai periti agrari, dagli architetti ai geometri e agli agrotecnici. Negli incontri a presentare le relazioni sono stati l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici, il vicepresidente del gruppo parlamentare del Pd all’Ars Giovanni Panepinto, il presidente del gruppo parlamentare Pd Alice Anselmo e professionisti esperti dei diversi ordini e delle professioni.
“Da tali finanziamenti dipende oggi l’avvenire economico della provincia di Agrigento – ha detto più volte Giovanni Panepinto, sindaco di Bivona – non bisogna perdere alcun finanziamento utile, basta con i piagnistei e soprattutto contiamo di puntare al massimo sulla sburocratizzazione che spesso in passato è stato un tappo che ha bloccato tanti progetti e diverse aspirazioni di giovani imprenditori e di agricoltori di media età, tutti oggi in possesso della Pec, i quali hanno voluto tentare il rinnovamento colturale e aziendale. Bisogna lavorare molto per migliorare la viabilità rurale specie nelle aree dell’interno collinare che, quasi sempre quando è molto precaria, frena le iniziative”.
E’ stato sottolineato di dare spazio e di prestare attenzione alla coltura biologica – ha sottolineato il primo cittadino di Bivona – e per tale ragione è stata scelta per una escursione la cooperativa Arcobaleno in territorio di Villafranca Sicula, nelle media area del fiume Verdura, dove centinaia di agricoltori hanno scelto il biologico soprattutto delle arance e ne hanno fatto una bandiera ormai nota anche in campo nazionale dove vengono esportati gli agrumi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here