Montallegro: L’albero di Natale è un tappeto floreale

1004

“Abbiamo evitato di tagliare un albero, un pino o un abete, nei boschi della cittadina, come normalmente si fa ogni anno per Natale, e abbiamo realizzato un grande albero di Natale con un tappeto floreale che occupa tutta la piazza, Giovanni Paolo II, e che è già fruibile da ieri. Si tratta di un contributo a salvaguardia dell’ambiente”. A parlare è Maria Albano, riberese di origine, sposata da anni a Montallegro, presidente dell’associazione onlus “L’infiorata di Montallegro”, specializzata e premiata ormai da tempo nella creazione anche in diverse regioni italiane di tappeti floreali.
Montallegro, per il 2015, non avrà il tradizionale albero che campeggia in piazza e che il corpo forestale fornisce ogni anno all’amministrazione civica e alla collettività. Da 24 ore, nella piazza, davanti alla chiesa del’Immacolata, a fianco dell’area parrocchiale nella quale è stato creato il presepe vivente, è stato ultimato un grande albero che crea un atmosfera natalizia in paese, diversa dal solito. L’associazione montallegrese ha realizzato un grande albero di natale, per terra, a tappeto, lungo 25 metri per 9, che è stato adornato con rametti di cipresso, fiori, corteccia e pigne di pino e di cipresso, raccolti nei boschi attorno alla cittadina.
I componenti dell’associazione hanno impiegato due giorni a raccogliere il materiale in un’area boschiva nei pressi del bivio stradale di “Cruci Trazzera” e una trentina di giovani ed adulti, tra cui parecchie donne, hanno composto e realizzato, in una mezza giornata, l’albero che, se non si saranno eventi atmosferici di una certa rilevanza, pioggia e vento, dovrebbe rimanere per la libera fruizione sino al 6 gennaio prossimo.
E’ la prima volta che viene realizzata una iniziativa del genere perché in passato l’amministrazione comunale ha stata chiesta la fornitura di un albero vero e proprio alla forestale che ha provveduto a tagliare una pianta talmente alta e ingombrante da occupare tutta la piazza. La novità è che non si tratta di un albero natalizio in piedi, ma ben sdraiato, con variegati oggetti e colori. Mancano soltanto le luminarie che non sono state installate a causa dell’arrivo di un’eventuale piaggia che avrebbe reso pericoloso il transito pedonale.
“L’Infiorata di Montallegro” ha voluto dare così un tangibile contributo all’ambiente, ricordando, con il rifiuto del taglio di una pianta, che gli alberi sono i polmoni della terra. L’iniziativa è stata pure pubblicata adeguatamente attraverso il sito internet di Giuseppe Cinquemani “Paese Montallegro Web”.

Montallegro albero di Natale a tappeto 3

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here