Calcio: Mano pesante del giudice sportivo che squalifica tre giocatori dell’Atletico Ribera per i fatti del derby con il Real Unione

787

Il giudice sportivo della commissione disciplinare della Lega Sicula adotta la mano pesante nei confronti della squadra dell’Atletico Ribera per gli incidenti che sono capitati nel corso del derby agrigentino con il Real Unione. In base alle decisioni e al referto dell’arbitro Angelo di Marsala, che ha diretto la partita domenica scorsa al “Nino Novara”, la squadra è stata decimata con il fermo di ben tre giocatori.

Ceroni Valentino FOTO MINIO
Il portiere Di Caro è stato squalificato per due giornate, il difensore Valentino Ceroni è stato fermato per una giornata, mentre a sorpresa risulta pure squalificato per due giornate l’attaccante Fabio Ceroni che non è stato espulso dal campo. Mentre per i primi due atleti si è trattato di espulsione, diretta per Di Caro e per doppia ammonizione per Valentino Ceroni, i dirigenti della società riberese si stupiscono per la squalifica di Fabio Ceroni. Pare che quest’ultimo giocatore, secondo il comunicato della Lega, avrebbe apostrofato a fine gara, davanti agli spogliatoi, l’arbitro trapanese. Il giocatore riberese nega categoricamente di avere offeso l’arbitro, specie dopo la vittoria della squadra di mister D’Anna. Molto probabilmente il direttore di gara avrebbe potuto commettere un errore, con scambio di persona.
Alla luce di queste decisioni, l’Atletico Ribera domenica prossima nella difficile trasferta di Salemi, la terza forza del campionato, incontrerà delle difficoltà che dovrà superare con una grande prova di carattere di tutta la squadra.

Ceroni Fabio FOTO MINIO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here