Agrigento-Caltabellotta: Arrivano i fondi regionali della Protezione Civile per i danni del maltempo del febbraio scorso

1038

Arrivano i fondi della Protezione Civile per riparare i danni causati dagli eventi meteorologici, compresi tra il 17 febbraio e il 9 marzo di quest’anno, che hanno causato dissesti idrogeologici. Il dirigente della Protezione Civile regionale, ing. Calogero Foti ha reso noto il piano degli interventi che interessano la Sicilia. In particolare, toccherà alla provincia di Agrigento, che ha subito danni alla viabilità urbana e a quella provinciale del territorio occidentale la somma complessiva di 2.398.526 euro distribuiti sia per il capoluogo che per la cittadina di Caltabellotta. Altri interventi urgenti, non coperti dalle attuali risorse finanziarie del piano, saranno realizzati a Porto Empedocle, Realmonte, Cammarata, Raffadali e Siculiana.

Caltabellotta strada per San Carlo ponte crollato
Ad Agrigento le opere di consolidamento della cittadina riguardano un lungo tratto compreso tra via Giovanni XXIII e il viale della Vittoria dove si è verificato un dissesto idrogeologico. Le opere di consolidamento, anche per il rientro delle famiglie nelle abitazioni, prevedono una spesa di 900 mila euro. Un altro intervento di consolidamento delle arterie, vie Savoia, Bonfiglio e Fontanelle, è in programma a Caltabellotta dove saranno spesi 700 mila euro. Sempre in territorio di Caltabellotta, sulla strada provinciale 37 per San Carlo, dove è crollato il ponte e dove si è verificata una frana al km 9+200, sono previste opere di consolidamento e di ricostruzione della via di comunicazione per 750 mila euro.
In precedenza, erano stati assegnati per interventi di somma urgenza a Caltabellotta, per il ripristino della viabilità e per la rimozione di detriti e muri crollati, circa 50 mila euro già utilizzati per realizzare le barriere paramassi nelle vie colpite dall’alluvione. Per gli altri gravi danni subiti dal territorio e dalle città oggi non vi sono risorse disponibili subito nel piano, ma la Regione Siciliana sta cercando altri fondi provenienti dai ribassi d’asta e dalle economie.
Sono previsti interventi a Porto Empedocle in via Lincoln per 350 mila euro, a Realmonte nell’area cimiteriale e adiacenze per 1.250.000 euro, a Cammarata sulla strada provinciale 24 per 870 mila euro e sulla strada provinciale 71/b tra Raffadali e Siculiana per 800 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here