Lucca Sicula: 50 ambientalisti per la festa dell’olio visitano il territorio

788

Ben 50 ambientalisti agrigentini, giovani e meno giovani, visitano il territorio, conoscono e apprezzano l’economia derivante dall’olivicoltura, in occasione della XVII edizione della festa dell’olio, promossa dall’amministrazione comunale. La nutrita delegazione ha passato un’intera giornata in paese, con una lunga escursione sul territorio tra gli uliveti e con una visita al frantoio per la trasformazione delle olive. A promuovere l’iniziativa sono state l’amministrazione civica guidata dal sindaco Giuseppe Puccio e la Pro Loco diretta da Francesco Mulè.

A prendere parte al trekking sono state le associazioni Sicani Outdoor, Kratas Tour, Val di Kam, Vivivivona che, con i responsabili Carmelo Cancelliere sono partiti per la visita dal Pizzo di Santa, per proseguire poi a Rocca di Tronu, via degli ulivi, Villa Nova e arrivare infine all’oleificio di contrada Imperatore. Nelle campagne i partecipanti all’escursione, arrivati da Licata, Caltabellotta, Bivona, Santo Stefano Quisquina, Agrigento, hanno partecipato alla raccolta delle olive della specialità biancolilla. Nell’impianto di molitura hanno assistito alla trasformazione delle olive in olio extravergine. Infine, in paese hanno assaggiato una spaghettata casereccia con olio fresco e peperoncino che li ha lasciati soddisfatti.

“L’incontro è servito per promuovere e veicolare il nostro prezioso prodotto – ci dice il sindaco Giuseppe Puccio – l’olio in questi giorni è pure apprezzato dalla delegazione di studenti e docenti tedeschi della scuola Stauferwerkrealschule di Weinsberg, arrivati in paese per il nono anno consecutivo per raccogliere le olive, farle frantumare e portare l’olio imbottigliato in Germania”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here