Caltabellotta : Dedalo Festival

902

Parte oggi a Caltabellotta la VIII edizione della manifestazione “Dedalo Festival” che prevede in due giornate una serie di appuntamenti che avranno per oggetto spettacoli, cultura, arte, musica, video che coinvolgeranno artisti e visitatori in arrivo da mezza Sicilia. A presentare il programma alle 10 di oggi presso la biblioteca comunale il direttore artistico Ezio Noto e i rappresentanti degli enti e delle associazioni che collaborano con il Comune di Caltabellotta e con la Pro Loco. Alle 11 saranno presentati due lavori audio-video dal titolo “La croce che porto io” di Lisa Wade e “Li canti di cataviddotta” di Patrizia Noto. Alle 4 del mattino, sul piazzale Lauria, avrà luogo un omaggio a Salvatore Coppola.
Nel pomeriggio, invece, impegno culturale con i libri. Alla villa comunale 11 scrittori presenteranno i loro libri: Accursio Soldano (Aspettando Mr Wolf), Salvatore Sanfilippo (Una storia alla rovescia), Antonio Fragapane (Appunti di Sicilia), Raimondo Moncada (Mafia Ridens), Paolo Marciante (Strocchiuli, Strummuli, Cacalazzummuli), Peppe Zambito (Per le figlie e per le spose), Raimondo Lentini e Vincenzo Mulè (Raimondo Lentini e il suo cenacolo di Caltabellotta), Salvo Ognibene (L’eucarestia mafiosa), Mariacristina Di Giuseppe (Sale di Sicilia), Giovanni Ruffino e Roberto Sottile (Parole Migranti), Luigi Alessi (La Luna e La Torre).
Alle ore 21, il sindaco Paolo Segreto, Salvatore Sanzeri (Gal Sicani), Franco Colletti (Flai Cgil), Pino Maggiore (cantina siciliana Trapani), Leonardo Nicolosi (Pro Loco Caltabellotta) e i rappresentanti delle associazioni Gac, Kratas Tour, SiciliAntica presenteranno le “Eccellenze dei territori siciliani”. La giornata si chiuderà sempre alla villa comunale con la degustazione del “Cuscusu” che si sposa con l’olio extravergine d’oliva a cura dello chef Pino Maggiore.
Domani, invece, il programma prevede alle 11 una visita a “Suoni Scolpiti” all’interno del museo civico di Caltabellotta dove gli artisti incontrano le suggestioni e le opere del maestro caltabellottese Salvatore Rizzuti (nella foto). Alle ore 17, in piazza Umberto I, avrà luogo Dedarchè “Sulle tracce di Samuel Ben Nissim Abul Farag”, nel raduno di tutti i partecipanti al Dedalo Festival al Rabbato, alla scoperta del quartiere ebraico caltabellottese.
Alle 22, all’estro nella cattedrale-madrice, si svolgerà una serata culturale della migliore arte indipendente, con la consegna del Premio Salamone-Giunta a Giovanni Granata. Chiuderà l’evento il cantante Edoardo De Angelis.

Caltabellotta Rizzuti Salvatore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here