Agrigento: Domani l’Ordine degli Architetti firma un protocollo d’intesa per lo sviluppo economico

684

Un progetto comune di sviluppo economico e sociale, con un coordinamento di azioni concrete di cooperazioni programmate per avviare e realizzare progetti che puntino alla stabilizzazione socio-economica, a sistemi di sviluppo locale, a prospettive occupazionali, alla valorizzazione delle risorse esistenti nelle aree considerate.
Con questo obiettivo hanno siglato un protocollo d’intesa professionisti e associazioni impegnati nel territorio dando vita a un “Tavolo di concertazione” che sarà a disposizione di Comuni ed enti pubblici in generale per promuovere e valutare gli interventi e le azioni sui territori di riferimento offrendo consulenza, il giusto contributo all’avvio di progetti, alla creazione di occasioni di lavoro e attrattività per i fondi comunitari e regionali, oltre che alla tutela del territorio, tra le altre cose.
L’iniziativa sarà illustrata venerdì 24 luglio dalle 10 nella sala “Giglia” dell’ex Provincia regionale, ora Libero consorzio comunale.
I firmatari del protocollo intendono instaurare in modo continuativo modalità di lavoro che permettano di sviluppare tutte le possibili sinergie tra gli enti pubblici, i soggetti imprenditoriali delle aree, gli istituti di credito e gli operatori presenti nei territori.
A sottoscrivere il partenariato sono stati: l’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Agrigento, il Collegio degli Agrotecnici delle provincie di Agrigento e Trapani, il Collegio dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati della provincia di Agrigento, il Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della provincia di Agrigento, l’Ordine regionale dei Geologi di Sicilia, l’Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili della provincia di Agrigento, l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Agrigento, l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Agrigento, l’associazione di promozione sociale “Ethikos per il territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here