Ribera: Progetto comunale “Sport oltre l’Ostacolo” al Palatenda per 60 portatori di disabilità

154

 

 

È stato approvato dalla giunta comunale e sarà a breve avviato il progetto tematico dedicato alle iniziative che tendono a diffondere la pratica sportiva da parte dei soggetti disabili o svantaggiati. Ad annunciarlo Il Sindaco Matteo Ruvolo, l’assessore alle Politiche Sociali Rosalia Miceli e l’assessore allo Sport Giuseppe Maria Sgrò

“È una iniziativa – affermano Miceli e Sgrò – che ha lo scopo di diffondere la cultura dell’attività sportiva come strumento di inclusione sociale delle persone portatrici di disabilità e che si propone di incrementare il numero di attività sportive per il tempo libero dei ragazzi disabili e di sensibilizzare le loro famiglie sul valore inclusivo ed educativo dello sport”.

Il progetto “Sport oltre l’Ostacolo” (portato avanti inizialmente anche dall’assessore Giovanni Di Caro che nel primo semestre dello scorso anno aveva la delega allo Sport) è frutto della collaborazione tra Amministrazione comunale, associazioni, società e federazioni sportive, determinati a lavorare insieme per rendere lo sport accessibile a tutti, indipendentemente dalle abilità fisiche o cognitive.

Le attività sportive si svolgeranno all’interno del Palatenda G. Minolfo e della palestra di via Berlinguer.

In questa prima fase vedranno coinvolti circa 60 soggetti che potranno impegnarsi in diverse discipline: pallavolo, badminton, ginnastica finalizzata alla salute, ginnastica inclusiva, psicomotricità funzionale e pallacanestro.

Grazie alla collaborazione con istruttori e allenatori specializzati nella formazione per la gestione di attività sportive inclusive, si svilupperà una vasta gamma di programmi sportivi adattati alle esigenze specifiche dei soggetti con disabilità, garantendo che ognuno possa trovare un’attività che si adatti alle proprie capacità e interessi.

“Lo sport – afferma il sindaco Matteo Ruvolo – è una opportunità straordinaria per favorire l’integrazione sociale, migliorare la salute e promuovere lo spirito di squadra. Le persone con disabilità spesso affrontano sfide uniche nell’accesso e nella partecipazione alle attività sportive: questo progetto si propone di superare queste sfide, creando opportunità concrete per le persone con disabilità di coinvolgimento nello sport in modi significativi e gratificanti”.