Caltabellotta: Premiata a Roma Sabah Benziadi come ambasciatrice degli Emirati Arabi Uniti

1697

Il premio di merito come ambasciatrice culturale degli Emirati Arabi Uniti e del mondo arabo in Italia nell’evento Giornate Culturali di Fujairah, nell’ambito “Year of Zayed” l’anniversario dell’ unione degli Emirati Arabi Uniti, si è svolto a Roma al museo nazionale romano delle Terme di Diocleziano.
E’ stato consegnato a Sabah Benziadi di origine algerina, direttore artistico del MigrArti Film Fest Caltabellotta, da oltre vent’anni in Italia, tra Caltabellotta, dove risiede, Palermo e Roma. E’ stata premiata nella capitale dal presidente dell’associazione del Fujairah il poeta Khaled Aldhanhani, inviato dallo sceicco Hamad Bin Mohammed Al Sharqi . E’ stata premiata pure la direttrice del museo nazionale romano Daniela Porro e un altro premio è stato dato all’Università la Sapienza di Roma.
La settimana culturale Al Fujairah degli Emirati Arabi, intitolata “Year of Zayed” (Anno Zayed), organizzata dall’associazione culturale Fujairah Emirati Arabi Uniti e dall’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti ambasciatore S.E. Saqer Nasser Al Raisi e il suo vice Ahmed Al Malla.


La delegazione è composta da registi, autori della letteratura di Abudhabie, Dubai e Fujairah, scrittori, poeti e registi: Khalid Abdulla Salem Aldhanhani, Abdulla Khalfan Saif Khalfan, Amnah Ahmed Aldhanhani, Salma Bakhiet Salmen Mousa Ehfiti, Saleema Abdulla Saeed Almazrouei, Wafaa Ahmed Rashed Alantali, Aisha Mohamed Ali Aldhanhani, Saeed, Mahboub Jumah Ali Kayyani, Abdulla Ali Khameis Aldhanhani, Aiman Ahmed Mohamed Ahmed Alantali, Ebaraheim Mohamed Obaid Alzeyoudi, Fayez Saeed Mohamed Alyammahi, Rashed Abdulla Rashed Aldhanhani, Fatmah Ali Abdulla Salmein Aldhaheri, Hamad Abdulla Mohamed Saeed Aldhanhani, Ahmed Abdulla Rashed Aldhanhani, Maryam Ali Mohamed Alshehhi.
La manifestazione si è svolta nell’ambito della settimana degli Emirati Arabi nel mondo durante la quale vengono premiati gli operatori di cultura e di spettacolo che fanno conoscere il mondo arabo in Italia e viceversa.

L’obiettivo di Sabah Benziadi è di partecipare l’anno prossimo al Festival di Fujairah con quattro film italiani ancora da scegliere dei quali lei è diventata l’ambasciatrice del nostro cinema. Ha organizzato con un certo successo nel luglio scorso a Caltabellotta il festival del cinema “Migrarti Film Fest” ,vincitore del bando MigrArti sovvenzionato dal ministero dei Beni Culturali, sezione cinema, nel corso di una kermesse di quattro giorni durante la quale ha presentato ben 45 film, alcuni dei quali in lingue originali e soprattutto in arabo, che hanno riscosso vasta eco in tutta la stampa dei paesi arabi e A livello internazionale. Lo scopo è anche quello di favorire l’integrazione tra paesi e mondi diversi.

Sabah Benziadi trova anche il tempo di fare attività di formazione didattica nel campo della danza orientale e teatro-danza come quella svolta a Palermo quest’anno con 30 giovani immigrati ed italiani, con lo spettacolo finale realizzato allo Spasimo sulla storia del viaggio di Ibn Battuta in Italia, molto apprezzato anche in Europa. E’ divulgatrice della cultura italiana ed araba che ormai ha radici siciliane ed arabe che le permetteranno di organizzare un secondo festival del cinema a Caltabellotta.
PH di Michelangelo Gratton