Ribera: L’Auser in festa per i primi vent’anni dell’Università popolare della terza età

978

L’Università popolare della terza età gestita dall’Auser Ribera ha raggiunto l’ambizioso traguardo dei venti anni di attività e l’evento è stato festeggiato in occasione della cerimonia di chiusura dell’Anno accademico 2018 ospitata nella sala convegni del Municipio di Ribera. Nel corso dell’incontro, coordinato dal giornalista Totò Castelli e durante il quale è stato presentato un apposito opuscolo a colori dal titolo “UniversINSIEME” realizzato con il sostegno del Cesvop di Palermo, che ha contribuito con i propri mezzi alla riuscita dell’iniziativa, sono intervenuti la  presidente dell’Auser Ribera Giovanna Valenti, il presidente  provinciale dell’Auser di Agrigento Piero Mangione e  quello regionale Pippo Di Natale, che si sono soffermati sul valore della cultura per la crescita della società in genere e delle attività di volontariato. Alcuni dei trentatrè docenti volontari che si sono alternati nell’allestimento degli incontri tenuti normalmente il martedì pomeriggio nella sede sociale dell’Auser, hanno illustrato le varie attività proposte nel corso delle elezioni durante le quali  si è parlato di musica, medicina, ambiente, naturopatia, audiologia, religione, medicina olistica, tradizioni popolari, letteratura, poesia, e altro ancora. Ai docenti sono stati consegnati i tradizionali attestati di merito e un dono (un berrettino in ceramica realizzato dall’artista saccense Antonino Carlino riproducente il berrettino universitario). L’incontro è stato chiuso dall’intervento dell'”alunno più giovane”  (Giuseppe Turano, 91 anni). In serata è stato tenuto un momento conviviale con la partecipazione anche di alcuni docenti volontari.