Montallegro: Grazie al corso BLS giovane mamma salva il figlio da soffocamento

338

“Grazie al corso gratuito di BLS ho avuto la fortuna di salvare il mio piccolo figliolo che stava soffocando per avere inghiottito malamente un pezzetto di pane”. A parlare è una giovane donna di Montallegro che ha raccontato al suo istruttore, Giuseppe Cinquemani, l’episodio casalingo che ha fatto registrare nei giorni scorsi un serio rischio per il bambino.
La madre ha visto il figliolo diventare quasi cianotico perché non riusciva ad inghiottire un pezzetto di pane che aveva ostruito le vie respiratorie. Si è subito ricordato del prezioso insegnamento quando circa un anno fa ha seguito un corso comunale tenuto, in maniera gratuita per la popolazione, dall’operatore montallegrese del 118 in servizio presso la postazione Alfa 17 di Siculiana.
“Mi fa piacere che l’insegnamento del “BLS (basic life support) e manovra heimlic” sia stato applicato dalla madre che si è resa subito conto del pericolo che il bambino correva – ci dice Giuseppe Cinquemani – disostruendo le vie aeree pediatriche. Non è il primo episodio che capita a Montallegro. Questo mi spinge ad organizzare un altro corso gratuito per la popolazione che sarà adeguatamente avvisata”.
L’operatore, circa un anno fa, ha organizzato tre corsi di BLS per una settantina di cittadini, soprattutto donne, che hanno aderito all’iniziativa volontaria che già per tre volte ha salvato delle giovani vite. Il corso si è reso necessario dopo che un altro operatore del 118, Antonio Siracusa in servizio a Siculiana, ha dato per telefono istruzioni alla figlia Giovanna che, corsa presso una vicina di casa, ha dato le giuste indicazioni alla famiglia Panarisi, che aveva visto il loro bambino di 17 mesi quasi soffocare per avere inghiottito del cibo. Un riconoscimento è stato assegnato dal Seus.