Santa Margherita di Belice: Presentato ieri il libro sul Gattopardo di Maria Antonietta Ferraloro

303

Ieri, al Teatro Sant’Alessandro di Santa Margherita di Belice, gli alunni delle classi terze della scuola secondaria dell’istituto comprensivo G. Tomasi di Lampedusa hanno incontrato Maria Antonietta Ferraloro, autrice de Il Gattopardo raccontato a mia figlia, edito dalla Nuova Frontiera. Il libro, rivolto ai più giovani, è il punto di approdo della lunga “storia d’amore” che lega la docente al capolavoro dell’autore siciliano Tomasi di Lampedusa, uno degli autori più tradotti, studiati e letti al mondo.
Ricercatrice, docente e saggista, Maria Antonietta Ferraloro ha dedicato al Gattopardo e al suo autore studi che hanno permesso di ricostruire periodi poco noti dello scrittore e tre saggi molto apprezzati dalla critica. Il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo, prof. Girolamo Piazza ha fortemente voluto l’incontro della scrittrice con gli studenti del suo Istituto, in un anno significativamente “gattopardiano”, quello del sessantesimo anniversario della scomparsa dello scrittore.


Inoltre, nel 2018, saranno trascorsi sessant’anni esatti dalla pubblicazione del Gattopardo e, a distanza di tempo, questo grande classico della nostra letteratura continua a conquistare nuovi lettori, impermeabile al mutare del tempo e dei gusti. L’istituto comprensivo G. T. di Lampedusa, per celebrare lo scrittore da cui trae il nome, si è fatto sempre promotore di attività didattiche, culturali e formative di grande valore. Quest’anno, oltre ai consueti percorsi di lettura del capolavoro di Tomasi, ha avviato un interessante progetto dal titolo “Leggere il Gattopardo con la twitteratura” che è stato presentato proprio ieri, in occasione dell’incontro al teatro Sant’Alessandro. Sono intervenuti all’incontro, oltre all’autrice, il dirigente scolastico Girolamo Piazza e lo storico dell’arte Tanino Bonifacio.
Quello che Maria Antonietta Ferraloro regala ai ragazzi è, oltre alla presentazione del romanzo, un ritratto personale e familiare di Tomasi. Il giovane riservato e sensibile, l’uomo problematico, silenzioso, isolato e schivo di ogni mondanità. Il viaggiatore, il lettore accanito e, infine, l’intellettuale e il maestro di grande nobiltà d’animo. Il Gattopardo è uno di quei libri che possiedono il dono rarissimo di parlare direttamente al cuore dei propri lettori e la scrittrice ci racconta dei vari personaggi del romanzo con delicatezza, linearità e passione, rendendolo fruibile anche ai più piccoli. Il libro, impreziosito dalle illustrazioni di Giulia Rossi, rappresenta, quindi, un “assaggio letterario” per i ragazzi, in attesa che maturi l’interesse per il romanzo che, come i frutti di stagione, al tempo giusto si potrà gustare in tutta la sua dolcezza.