Ribera: La tempesta d’acqua manda in tilt il sollevamento idrico di Ribera e di Calamonaci e le fognature di Seccagrande

2494

La tempesta d’acqua, di fulmini e tuoni ha mandato in tilt, bruciando gli impianti elettrici, il sollevamento idrico che porta l’acqua potabile dell’acquedotto Favara di Burgio ai serbatoi comunali di Ribera e di Calamonaci e ha mandato fuori uso il sistema di pompaggio delle fognature della località balneare di Seccagrande. La bufera ha danneggiato tutte le attrezzature e gli impianti del litorale riberese tra le foci dei fiumi Verdura e Magazzolo.
In contrada Conceria, alle periferia del centro abitato, sull’impianto dell’ex potabilizzatore chiamato “Verdura”, un fulmine ha causato un corto circuito che ha bruciato l’intero impianto elettrico, con gravi danni economici e con un servizio da ripristinare al più presto perché i serbatoi idrici di Ribera e di Calamonaci si vanno svuotando. Tuttavia, gli operatori di Girgenti Acque nella giornata di ieri hanno assicurato la fornitura dell’acqua per i servizi primari a scuole, ospedali e uffici pubblici che altrimenti avrebbero potuto chiudere i battenti.
I tecnici della società già da ieri mattina sono al lavoro per ricostruire l’impianto elettrico per il quale servono per riattivarlo tra le 24-36 ore di tempo. L’erogazione idrica alle due cittadine intanto è sospeso e la distribuzione dell’acqua potrà tornare a pieno regime – si reputa – nel giro di una settimana con il nuovo riempimento dei serbatoi.
Danni ingenti sono stati registrati pure al sistema di sollevamento dei liquami fognari dall’impianto del “Corvo” di Seccagrande, dove la struttura si è allagata totalmente e un corto circuito ha bruciato quadri e pompe elettriche che trasportano i liquami dalla località balneare per chilometri sino all’impianto di depurazione di contrada “Torre”. Gli operatori sono alle prese con lo svuotamento dell’impianto, tramite le autobotti, mentre il servizio risulta al momento interrotto. Anche in questo caso, lavori celeri, ingenti spese e tempo per le riparazioni.