Burgio presente al Festival della Storia dell’arte in Abruzzo

342

La cittadina sarà presente, domani, al festival di “Storia dell’arte” presso piazza Roma, nella città di Castelli, capitale della ceramica d’Abruzzo, in provincia di Teramo. Il sindaco di Burgio, nonché dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Roncalli”, Vito Ferrantelli, appassionato e studioso dell’arte ceramica, illustrerà, nel suo intervento, le caratteristiche della cittadina avvalendosi delle immagini di Michele Calocero, fotografo di Salerno e farà la storia delle produzioni ceramiche con particolare riguardo alle opere destinate alla devozione popolare. Proprio le ceramiche votive, le mattonelle e i pannelli sono oggetto dell’ultimo libro redatto da Vito Ferrantelli, “La devozione popolare”, di Opera Edizioni.
Il festival, con la sua quinta edizione, si sta svolgendo nel mese di agosto ed è stato aperto, lo scorso 24 agosto, da un intervento del critico d’arte Vittorio Sgarbi. “Storia dell’arte” è un’occasione unica per discutere di arte in tutte le sue forme, dalla pittura all’iconografia, dalle arti figurative alla cinematografia. Burgio e le sue ceramiche chiude la rassegna.
“Burgio è una delle città di antica tradizione ceramica, che aderisce da anni all’AICC (associazione italiana città della ceramica) – afferma il sindaco Ferrantelli – siamo lieti di partecipare al festival e di far conoscere le ceramiche di Burgio anche fuori dall’Isola”.