Sen. Ruvolo: Incendi, il Corpo Forestale passi allo Stato

336

“Serve una ristrutturazione profonda del Corpo Forestale Regionale che deve passare sotto il controllo nazionale. Urge creare un coordinamento serio perché, purtroppo, non c’è più tempo”. Così il senatore siciliano Giuseppe Ruvolo, del gruppo Alleanza Liberalpopolare-Autonomie, in merito agli incendi che hanno devastato la Sicilia.
“Mi trovo costretto a denunciare la totale disorganizzazione del sistema e la corruzione dilagante – prosegue Ruvolo – per cui serve, subito, da domani, una risposta seria all’emergenza che viviamo. Il presidente Crocetta ha parlato di speculazioni, ha denunciato la mafia dei pascoli, ci può anche stare, ma il panorama apocalittico che abbiamo visto in questi giorni non si può ridurre ad affermazioni generiche senza una riflessione netta su quello che è accaduto. Crocetta ha poi annunciato l’acquisto di droni, di autobotti ma tutto questo, conoscendo la burocrazia siciliana, potrà essere realizzato non prima di 5 anni. Siamo all’inizio dell’estate e la struttura del Corpo forestale regionale ha mezzi di 20-25 anni fa, autobotti che non funzionano, niente di sufficiente per poter far fronte agli incendi normali figurarsi per quello che succede con i venti di scirocco. Allora, quali droni? Non abbiamo 5 anni, tra 5 anni rimarranno davvero solo i forestali stagionali, adesso ne abbiamo uno per ogni albero, il rischio è che restino solo loro, senza più alberi da presidiare”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO