Santo Stefano Quisquina: Il sindaco Cacciatore “Un disastro ambientale l’incendio dei boschi”

660

L’incendio che interessa le montagne attorno al centro urbano di Santo Stefano Quisquina, Serra Mannirazze, contrade Bosco-Kadera e contrada Contuberna, si configura come un disastro ambientale in grado di sfigurare per molti anni il paesaggio dell’alta valle del Magazzolo. Dagli anni settanta e, in parte, dalla metà degli anni ottanta, nella zona, non si verificava un incendio di tali dimensioni. Ci sono voluti quasi quarant’anni per rivedere il versante della montagna ripopolarsi di querce, roverelle, pini e abeti ec’è voluta una sola notte per vedere scomparire tutto, grazie all’opera di inqualificabili criminali, per niente sprovveduti, che con la complicità del vento di scirocco, hanno deciso di consegnarci tale desolazione. “L’amministrazione comunale – scrive il sindaco Francesco Cacciatore – esprime forte riprovazione per quanto accaduto e auspica, oltre ad una seria azione di repressione nei confronti degli autori di tale ignobile gesto, una maggiore efficacia delle attività di prevenzione, da parte delle istituzioni preposte a tale compito, per la tutela del territorio”.

L’Amministrazione Comunale

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO