Ribera: Stamane vertice di sindaci sull’ospedale riberese dove parte del personale è stato trasferito a Sciacca

782

Stamattina al palazzo di città i sindaci del distretto sanitario riberese si incontreranno per fare il punto sulla situazione dell’ospedale di zona dove nei giorni scorsi parte del personale infermieristico è stato trasferito, su disposizione dell’Asp di Agrigento, alla struttura sanitaria “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Il vertice degli amministratori comunali era stato promosso dal Comune di Ribera, ancora prima che avesse luogo il trasferimento degli operatori sanitari, spostamento infermieristico che viene spiegato dal direttore generale Salvatore Ficara come una normale ridistribuzione interna.
A Ribera, presso il nosocomio di zona, al palazzo comunale e tra gli stessi utenti di una diecina di comuni del distretto sanitario, si teme un depotenziamento della struttura ospedaliera, con un provvedimento definito “inspiegabile” e somigliante ad una smobilitazione. Non è bastata nei giorni scorsi la presenza a Ribera, voluta dal sindaco Carmelo Pace, del direttore generale dell’Asp Ficarra che pare non abbia tranquillizzato del tutto operatori ed utenti, se già 10 infermieri sono stati trasferiti altrove e altri 5 si apprestano a lasciare Ribera.
La riunione di stamattina è in programma alle 11, nella sala dei sindaci, dove amministratori comunali e sindacati ospedalieri avanzeranno le loro proposte per evitare che la sanità riberese abbia a soffrire. E’ stata invitata tutta la deputazione regionale e nazionale agrigentina.
“E’ una situazione incresciosa – afferma il sindaco Pace – non è ammissibile sottrarre l’erogazione dei servizi alla nostra cittadinanza e a tutto il comprensorio. Gli impegni non vengono mantenuti con criterio, i trasferimenti dal nosocomio riberese verso altre strutture vengono realizzati, mentre l’insufficienza di medici e degli ausiliari nel nostro ospedale continua in modo del tutto indifferente”.
Gli infermieri sono stati tolti 3 a chirurgia, 5 a medicina e 2 al pronto soccorso. Tra breve altri 5 infermieri dai servizi del poliambulatorio dovrebbero passare a Sciacca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here