Santo Stefano Quisquina: Il consiglio approva la prosecuzione della gestione diretta del servizio idrico

880

Nell’adunanza del 11 aprile 2016 il Consiglio Comunale di S. Stefano Quisquina ha approvato la deliberazione proposta dal Sindaco Francesco Cacciatore e dal Presidente del Consiglio Enzo Greco Lucchina, che stabilisce la prosecuzione della gestione in forma singola e diretta del servizio idrico integrato comunale ai sensi del comma 8 dell’art.4 della L.R.n.19/2015 di riordino delle risorse idriche in Sicilia e dell’art 147, comma 2-bis, del D.lgs 152/2006, novato dall’art. 62 del collegato ambientale alla legge di stabilità nazionale.
La decisione è stata votata all’unanimità dai Consiglieri Comunali ed è stata condivisa dalla Giunta Comunale, quale coronamento di un percorso, iniziato anni fa con l’opposizione alla consegna delle reti e degli impianti comunali alla Società di Gestione del servizio nell’Ambito Territoriale Ottimale di Agrigento, che ha visto protagonisti tutti i cittadini di S. Stefano Quisquina.

Enzo Greco Lucchina S. Stefano Quisquina (1)
Nel dibattito è stata evidenziata l’efficienza, l’efficacia e l’economicità dell’attuale gestione comunale del servizio a differenza di una paventata gestione associata, certamente antieconomica nel Comune di S. Stefano Quisquina. Il Comune utilizza infatti sorgenti proprie, ubicate in zone sottoposte a vincolo paesaggistico, dalle quali sono emunte acque qualitativamente pregiate. L’erogazione copre l’intero arco delle 24 ore della giornata, senza interruzione alcuna, durante le quali è possibile bere l’acqua dai rubinetti interni alle abitazioni e dalle fontanelle pubbliche dislocate all’interno del perimetro urbano. Ciò a fronte di una tariffa contenuta, sostenibile per le famiglie di S. Stefano Quisquina, che permette di coprire interamente i costi di gestione.
Unanime è stato infine l’apprezzamento del Consiglio Comunale delle linee di indirizzo stabilite nelle riunioni dei Sindaci e dei Presidenti del Consiglio dei Comuni dell’Ambito Territoriale Ottimale di Agrigento in merito alla imminente costituzione dell’Assemblea Territoriale Idrica prevista dalla legge regionale 19/2015 e alla proposta di Statuto elaborata per essere sottoposta all’assemblea costituente.

S. Stefano Quisquina, 12 aprile 2016

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
Enzo Greco Lucchina

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO