Sambuca di Sicilia-Burgio: Arrestati 7 componenti della famiglia mafiosa del mandamento

5564
SONY DSC

Nella mattinata odierna in Agrigento e provincia i Carabinieri hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Palermo – dott.ssa Maria PINO, su richiesta della locale Procura Distrettuale diretta dal dott. Francesco LO VOI, nei confronti di 7 soggetti accusati a vario titolo del delitto di partecipazione ad associazione mafiosa.
 
Le indagini coordinate dal Proc. Agg. dott. Maurizio SCALIA, nonché dai Sost. Proc.ri dott.ssa Rita FULANTELLI, dott. Emanuele RAVAGLIOLI e dott. Claudio CAMILLERI, sono state avviate nel maggio del 2009 ed hanno portato all’arresto di:
1.   GENOVA Giuseppe inteso “Salvatore”, classe 65, di Burgio, ritenuto il capo della locale famiglia mafiosa;
2.   LA PUMA Andrea, classe 47, di Sambuca di Sicilia, uomo di fiducia di SUTERA Leo;
3.   LA PUMA Salvatore, classe 75, di Sambuca di Sicilia, figlio del predetto;
4.   CIACCIO Gaspare, classe 84, di Sambuca di Sicilia;
5.   BUSCEMI Vincenzo, classe 52, di Sambuca di Sicilia del’52;
6.   TARANTINO Massimo, classe 71, di Sambuca di Sicilia, in atto detenuto per altra causa;
7.   LA SALA Luigi Alberto, classe 84, di Sambuca di Sicilia.
 
L’operazione è frutto di una manovra investigativa sviluppata nel tempo dal ROS e dal C.do Provinciale di Agrigento in direzione del mandamento di Sambuca di Sicilia (AG) e del suo principale esponente SUTERA Leo detto “il professore” ritenuto nel periodo 2010 – 2012 il capo della provincia di Agrigento e, pertanto, in contatto con i vertici delle province di Trapani e Palermo. Il Sutera, infatti, veniva arrestato nel giugno 2012 e condannato a 4 anni di reclusione per associazione mafiosa.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here