Ribera: Non sarà chiusa la condotta agraria

599

Non verrà chiusa la sede di Ribera dell’Uia, ossia dell’ex condotta agraria, di cui a gennaio si paventava lo smantellamento. Parola dell’assessore regionale all’Agricoltura Cracolici. Il provvedimento di mantenimento della struttura agricola regionale nella città delle arance è stata approvata con una delibera della giunta di governo regionale la quale toglie così un grosso macigno che stava per abbattersi sull’agricoltura e sulle aziende del territorio.
La condotta agraria sarà mantenuta nei locali di via Mosca dove lavorano una trentina di funzionari e tecnici incaricati di esaminare le pratiche e i progetti degli agricoltori, a cominciare dalla semplice assegnazione alle aziende della benzina per i mezzi agricoli. L’annunciato provvedimento di ridistribuzione degli uffici regionali nell’Isola, con l‘eliminazione del’Uia di Ribera e con il trasferimento di competenze ed impiegati alla sede di Sciacca, aveva creato malcontento e proteste non solo degli agricoltori, ma anche degli amministratori comunali e della politica.
I consiglieri comunali Montalbano, Zicari, Inglese, Angileri e l’assessore Padovano, accompagnati dal deputato regionale Cascio, erano corsi a Palermo per bloccare il provvedimento che avrebbe arrecato danni, disagi e un madornale “scippo” all’importante distretto agricolo riberese, da decenni all’avanguardia in campo regionale. Sulla protesta si erano coalizzati tutti i sindaci del comprensorio riberese i quali, oggi assieme all’amministrazione comunale di Ribera, esprimono una profonda soddisfazione per la battaglia vinta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here