Calcio Prima categoria: Atletico Ribera e Cianciana devono vincere per puntare alla promozione

614

Nel girone A del campionato di prima categoria, l’Atletico Ribera e il Cianciana sono condannate a vincere nella giornata di oggi se vogliono aspirare alla promozione. Devono battere, però, in casa, due forti avversarie della provincia di Trapani: la squadra riberese il capolista Salemi e il vicecapolista Cianciana il forte Cinque Torri. E’ un scontro diretto Agrigento-Trapani, quando mancano solo cinque giornate alla fine del torneo.

Abbene Antonio FOTO MINIO
L’Atletico Ribera del presidente Borsellino, che ha il morale a mille per la sonora vittoria conquistata con il Real Unione del derby dell’Agrigentino e che è vicecapolista assieme al Cianciana di mister Salemi con 39 punti, deve conquistare i tre punti per agganciare il Salemi in testa alla classifica, a 42 punti.
Lo stesso discorso vale per il Cianciana che deve battere il Cinque Torri, quarto in classifica a 37 punti, e sperare nella vittoria riberese contro la capolista. Si tratta di un discorso per la promozione ancora molto aperto perché in 5 punti vi sono cinque squadre, compreso il Giuliana che ha vinto a tavolino la partita con il Trappeto, con diversi scontri diretti.
Il compito più difficile sembra quello dell’Atletico Ribera che incontra la capolista e che ha ancora qualche giocare fuori uso per infortunio. E’ il caso di Fabio Ceroni che non potrà essere recuperato, di Antonio Abbene che è guarito ma che non si è allenato e dell’allenatore-giocatore Francesco D’Anna che presenta qualche risentimento al ginocchio.

D'Anna Francesco Allenatore Ribera
Il Cianciana del presidente D’Angelo giocherà pure in formazione rimaneggiata per le assenze di Abbruzzo e Aquilina, esterni basso ed alto, che sono stati fermati per un turno dal giudice sportivo per somma di ammonizioni. Per il resto, il trainer Salemi può contare sulla buona salute della sua squadra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here