Sciacca: La Cgil “Non si perda tempo per affidare le terme a privati”

415

“La notizia dell’ approvazione della norma (in accoglimento di un meritorio emendamento Foti/Mangiacavallo) che consente “…nelle more delle procedure di liquidazione di procedere all’affidamento a privati della gestione dei beni termali”, è sicuramente un passo in avanti.
Scandaloso è l’atteggiamento del Governo Crocetta, che continua non solo a non produrre nessun atto volto a salvaguardare questo importante patrimonio per le Città di Sciacca ed Acireale ma addirittura ne aveva proposto la vendita dei singoli beni aziendali o delle aziende nel loro complesso.
Adesso l’imperativo categorico dev’essere: non perda altro tempo, si salvi la stagione 2016”
E’ quanto affermano in una nota i Segretari Generali della CGIL di Agrigento e di Sciacca Massimo Raso e Franco Zammuto che, tuttavia, sottolineano anche la gravità del fatto che l’Assessorato Regionale al Patrimonio “non ha ancora ufficializzato al Genio Civile di Agrigento l’incarico alla redazione del progetto per l’allacciamento fognario dello stabilimento termale..” (“Corriere di Sciacca”):
“Che aspetta la Dott. Terranova? – si chiedono Raso e Zammuto – la Regione non perda altro tempo e non faccia scappare chi ha già manifestato interesse verso la gestione immediata di parte di questo patrimonio. La CGIL, come nel passato, seguirà passo dopo passo l’intera vicenda e spera ancora che chi ci ha portato a questa incredibile situazione ne risponda anche di fronte ai tribunali della repubblica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here