Ribera: Interrogazione dei Consiglieri Comunali D’Azzo, D’Anna e Vassallo sulla realizzazione di uno spazio culturale polivalente

469

Interrogazione a risposta orale in tema di:
Realizzazione di unospazio culturale polivalente all’interno della villa comunale di Ribera – Patto territoriale “Terre Sicane” –

I Consiglieri Comunali D’Azzo, D’Anna e Vassallo premettono che:

– Con nota prot. N.175 del 14/07/2015 l’Agenzia “PRO.PI.TER. TERRE SICANE S.P.A.” comunicava all’amministrazione comunale di Ribera ed al dirigente al ramo la nota ministeriale prot. N.49466 del 09.07.2015con la quale il Ministero dello Sviluppo Economico autorizzava la Cassa Depositi e prestiti S.P.A. a procedere all’erogazione del finanziamento di euro 1.240.582,00 per la “realizzazione di uno spazio culturale polivalente all’interno della villa comunale di Ribera”;
– L’Agenzia evidenziava in tale nota che l’avvio a realizzazionedegli interventi infrastrutturali agevolati testé menzionati dovrà avvenire, a pena della revoca del finanziamento entro 12 mesi dalla data 09.07.2015, coincidente con la sopra citata nota ministeriale prot. N. 49466 del 09.07.2015;

Considerato che

– Le risorse ministeriali destinate ai Patti Territoriali ed ai contratti d’area possono essere utilizzate esclusivamente per la realizzazione di interventi infrastrutturali;
– “L’avvio a realizzazione” dell’intervento strutturale agevolato dovrà avvenire, a pena della revoca del finanziamento, entro 12 mesi dalla data di trasmissione alla Cassa Depositi e Prestiti, da parte della Direzione Generale Ministeriale, dell’elenco degli interventi ammessi alle agevolazioni(quindi entro il 09.07.2016) e che “i programmi finanziati devono essere ultimati entro e non oltre 48 mesi dalla data di aggiudicazione della gara”;

Ritenuto cheper quanto a conoscenza degli odierni interroganti

– Ad oggi, gli uffici dei LL.PP. del Comune di Ribera, oggettivamente oberati da una notevole mole di lavoro e con risorse umane fortemente limitate, non hanno terminato gli adempimenti previsti dalla norma per la realizzazione dell’importantissimo intervento infrastrutturale all’interno della villa comunale;
– Verosimilmente la stazione appaltante che istruirà la gara sarà l’UREGA di Agrigento con notevole dilatazione dei tempi di aggiudicazione della suddetta gara, stante che, da sommarie notizie raccolte presso gli stessi uffici, dovrà applicarsi una procedura in deroga dalle ordinarie gare espletate;
tutto ciò premesso, considerato e ritenuto, i consiglieri comunali D’Azzo, D’Anna e Vassallo
interrogano il Sindaco, per sapere:

– Quali decisioni intende porre in essere per accelerare l’iter progettuale a tutt’oggi non esitato dagli uffici comunali;
– Quali interventi intende attuare presso gli uffici dell’UREGA di Agrigento stante che fra 5 mesi scadranno i termini per “l’avvio a realizzazione” dell’importantissimo intervento infrastrutturale che segnerebbe una decisa svolta in positivo per l’intera comunità riberese che fruirebbe di un servizio innovativo capace di ridare lustro ad una villa comunale da diversi anni in agonia e ripetutamente vandalizzata;
– Quali procedure ha attivato, nel frattempo, per accelerare l’esame e la conseguente istruzione ed approvazione della gara in deroga all’iter ordinario;
– Se il Sindaco e la Giunta comunale sono consapevoli di quale pregiudizio arrecherebbe la revoca del finanziamento alla popolazione riberese ed il conseguente insuccesso politico che ne scaturirebbe sull’organo di governo della città.

Fabio D’Azzo
Liborio D’Anna
Benedetto Vassallo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here