Ribera: Senza finanziamenti rischia la chiusura l’Istituto “Toscanini” – Concerto di protesta musicale

746

Rischia la chiusura, tra breve, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Arturo Toscanini” di Ribera perché il Libero Consorzio dei Comuni di Agrigento, ha azzerato i finanziamenti e il conservatorio non può proseguire l’attività didattica in quanto perfino i docenti sono senza stipendio. L’allarme è stato lanciato da Roma dalla direttrice prof.ssa Mariangela Longo che sta partecipando presso la sede del Miur ai lavori della conferenza dei direttori e delle conferenze unificate di presidenti, direttori e studenti dei conservatori statali e non statali i quali, rilevando la criticità della grave situazione finanziaria, soprattutto degli istituti di Ribera, Taranto e Livorno, hanno redatto un documento unitario con il quale chiedono con urgenza la statizzazione dei conservatori musicali.
I dirigenti delle istituzioni musicali hanno dato un termine perentorio, entro la fine del mese di febbraio, al Miur per dare delle risposte adeguate alle problematiche del sistema Afam, in particolare la statizzazione, irrisolte e rinviate da ben 17 anni, nonostante i dettami della legge di riforma 508 del 1999. E’ stata concordata l’istituzione di una giornata nazionale di “protesta musicale” contro il Miur che prevede per il 13 febbraio prossimo la realizzazione dei concerti simultanei in tutti i conservatori di’Italia. A Roma ha dato la disponibilità il sottosegretario alla P.I. Angela D’Onghia, intervenuta alla conferenza. Il “Toscanini” era presente con la direttrice Longo e con il presidente della consulta Giuseppe Infantino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here