Ribera-Agrigento: La provincia protagonista in Rai per due domeniche per turismo e agricoltura

3790

Telecamere puntate sulla provincia di Agrigento e sulla sua economia per due domeniche consecutive prima su Rai Tre e poi su Rai Uno. Turismo ed agricoltura sono gli argomenti che saranno trattati nei due programmi che illustreranno sul panorama televisivo nazionale le potenzialità della terra agrigentina dove questi due comparti, se opportunamente sfruttati, potrebbero rappresentare il toccasana dell’economia e dello sviluppo economico di cui parla da decenni, senza il tanto successo sperato.

Ferolla Daniela e Pendolino Gaetano
Già oggi, dalle ore 15, su Rai Tre, la trasmissione “Kilimangiaro”, che regala esperienze, storie e racconti da tutto il mondo, proporrà il documentario realizzato da Rai Expo in Sicilia con una tappa al magnifico Giardino della Kolymbetra nella Valle dei Templi. Invece, domenica prossima 31 gennaio, dalle12,20, su Rai Uno sarà protagonista l’intero parco della Valle dei Templi con “Linea Verde”, il cui programma racconta l’agricoltura italiana e le sue eccellenze e le cui telecamere si sono fermate per due intere giornate a Ribera e nel suo territorio con la ripresa degli agrumeti stracolmi di arance e dei beni monumentali.
“Le televisioni nazionali ed estere continuano ad interessarsi delle peculiarità straordinarie del territorio – afferma Gaetano Pendolino, amministratore del Distretto Turistico Valle dei Templi – una televisione giapponese ha già effettuato delle riprese in vista dell’appuntamento della Sagra del Mandorlo in fiore in programma dal 12 al 13 marzo. Oggetto delle immagini la passeggiata a cavallo nell’area archeologica, i misteri della Torre Campanaria della Cattedrale legati al ‘Gattopardo’ , la Strada degli Scrittori, i profumi del Giardino della Kolymbetra e il valore di un messaggio di pace lanciato ogni anno ai piedi del Tempio della Concordia”.

Roversi e Pasciuta
Le telecamere di Linea Verde si sono soffermate sulle arance brasiliane e Washington Navel di Ribera, nelle vallate dei fiumi Verdura e Magazzolo, dove, grazie alla disponibilità del Consorzio di Tutela Arancia di Ribera Dop, diretto da Giuseppe Pasciuta, sono stati ripresi gli i pregiati agrumeti, la saporite arance, le catene di confezionamento e soprattutto una cavalcata nella Gola del Lupo, ai piedi della collina su cui si erge il castello di Poggio Diana davanti alla cui torre Patrizio Roversi e Martino Ragusa, con la presentazione di Daniela Ferolla, già Miss Italia, hanno presentata una ricca tavolata di gustose pietanze a base di arancia. “Un messaggio sulle arance – dice Giuseppe Pasciuta – che percorrerà tutto il territorio nazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here