Ribera: L’istituto superiore di studi musicali “Toscanini” da ieri senza finanziamenti per i docenti

884

E’ la terra del drammaturgo agrigentino Pirandello. Quello che viene affermato in mattinata, viene smentito nel primo pomeriggio. Terra agrigentina delle eterne contraddizioni. Parliamo dell’istituto superiore di studi musicali “ArturoToscanini” di Ribera che 48 ore fa ha ricevuto a Sciacca, nel corso dell’inaugurazione dell’anno scolastico, al teatro Samonà, precise assicurazioni circa i finanziamenti per il conservatorio musicale direttamente dal sottosegretario di Stato Davide Faraone, ma nel pomeriggio la direttrice prof.ssa Mariangela Longo, rientrando nell’istituto di via Roma, a Ribera, ha trovato la sorpresa di un fax dell’ex Provincia Regionale di Agrigento con il quale il commissario straordinario, Marcello Maisano, annunciava che per il 2016 non ci sarà nemmeno un centesimo di euro per pagare gli stipendi dei docenti.

Concerto del Toscanini
Alla gioia e alla speranza di studenti, famiglie e docenti di mezza Sicilia di assistere alla continuazione della vita dell’istituto “Toscanini”, c’è stato il ritorno alla triste realtà di un conservatorio, in via di statizzazione, messo in discussione dalla totale mancanza di finanziamenti.
Nella lettera del commissario Maisano, arrivata nella sede accademica, si legge letteralmente: “ per i tagli dello Stato e per via delle leggi di stabilità, l’ente non è in condizione di effettuare le spese necessarie per assicurare i servizi fondamentali dell’attività scolastica. Saranno pagati soltanto il personale Ata in servizio a scuola e il canone annuale per l’immobile in locazione”. In altre parole, una trentina di docenti del Toscanini, che arrivano a Ribera da tutte le province siciliane e alcuni da fuori regione, dovranno continuare a lavorare gratuitamente come hanno fatto sino ad oggi, con disagi e sacrifici economici. C’è solo la speranza che il governo centrale, rappresentato dal sottosegretario Faraone, possa fare concretamente qualcosa. Diversamente la chiusura dell’istituto sarebbe dietro l’angolo.
“Non saranno più garantiti neanche i 200.000 euro finora erogati dalla ex Provincia per il parziale pagamento degli stipendi dei docenti di ruolo – scrive la direttrice dell’istituto Mariangela Longo – dopo la gioia di martedì, i nostri docenti sono molto scossi dal grave fatto che arriva in un momento di grande difficoltà, pur confidando nelle pubbliche rassicurazioni del sottosegretario Faraone, almeno per il 2016, e nel contributo statale che a questo punto dovrà coprire per intero il fabbisogno economico per la retribuzione stipendiale dei docenti. La notizia non contribuisce certamente a ridare serenità ai nostri docenti, dipendenti della ex Provincia regionale di Agrigento in transito nei ruoli dell’Istituto in attesa di essere statizzati, vincitori di un concorso pubblico per immissione in ruolo bandito nel 1999 da quello stesso Ente.

Toscanini Musicisti alla Provincia

La preoccupazione è pure molta viva tra gli oltre 200 studenti siciliani e tra le loro famiglie, preoccupati della sopravvivenza della scuola e del loro corso di studi”.
La direttrice Longo, nominata da appena tre mesi alla guida dell’istituzione musicale, chiede con forza alla Regione Siciliana di venire in aiuto al Toscanini in maniera mirata e diretta al fine di scongiurare il peggio e di sostenere l’istituto fino al completamento del processo di statizzazione già avviato.
Dunque, dalle stelle di martedì, con tante promesse, alle stalle di giovedì, con il ritorno alla cruda realtà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here