L’AMMINISTRAZIONE TRA I PRIMI COMUNI SICILIANI AD APPROVARE IL REGOLAMENTO “SULLA COLLABORAZIONE TRA CITTADINI E AMMINISTRAZIONE PER LA CURA E LA RIGENERAZIONE DEI BENI COMUNI URBANI”

610

La Giunta comunale ha deliberato il “Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e
amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”, per poi sottoporlo
all’esame e all’approvazione del Consiglio Comunale. Per beni comuni urbani si intendono i
beni, materiali, immateriali e digitali, che i cittadini e l’Amministrazione riconoscono essere
funzionali al benessere collettivo. L’intervento di cura e di rigenerazione dei beni comuni
urbani, inteso quale concreta manifestazione della partecipazione alla vita della comunità è
aperto a tutti, senza necessità di ulteriore titolo di legittimazione. I “cittadini attivi” possono
svolgere interventi di cura e di rigenerazione come singoli, o attraverso le formazioni sociali in
cui esplicano la propria personalità, stabilmente organizzate o meno.
“Il Patto di Collaborazione – afferma l’Assessore Cortese – è lo strumento con cui Comune e
cittadini attivi concordano tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione degli interventi
di cura e rigenerazione. La gestione delle proposte di collaborazione si differenzia a seconda
che la proposta sia formulata in risposta ad una sollecitazione dell’amministrazione, oppure
presentata dai cittadini, negli ambiti previsti dal regolamento. Il Regolamento sulla
collaborazione tra cittadini e amministrazione sta avendo un’ampia diffusione in diversi
comuni italiani, e anche il Comune di Ribera si prefissa come obiettivo primario la
valorizzazione delle risorse della nostra città, tutelando un patrimonio che non è né pubblico,
né privato, ma di ognuno, dunque comune”.
“Attraverso il Patto di Collaborazione – afferma il Sindaco Pace – non solo si potrà continuare
ad adottare le aiuole e le aree verdi, come è già stato fatto negli anni passati, ma si prefigurano
anche interventi di rigenerazione degli spazi pubblici o privati ad uso pubblico, così come
interventi sugli edifici appartenenti al patrimonio immobiliare del Comune, in stato di parziale
o totale disuso o deperimento”.

COMUNE DI RIBERA

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO