Calcio: Il Cianciana pareggia a Balestrate e perde la testa della classifica. Lo Sciacca in caduta libera sconfitto in casa

561

Nel campionato di prima categoria le agrigentine al chiaro e scuro. Il Ribera vince di misura una partita difficile, ma corretta, al di là di un episodio marginale che ha visto il comportamento scorretto del portiere riberese Di Caro che va a colpire a centrocampo il bravo giocatore di colore Ndure della Real Unione.
Il Cianciana conquista un ottimo pareggio esterno a Balestrate, ma perde la testa della classifica favore del Cinque Torri Trapani che vince in trasferta. La squadra del presidente D’Angelo, in campo privo di Greco Ferlisi, ha due favorevoli occasioni con Mortellaro su cui salva il portiere palermitano proprio sulla linea e con Stagno che colpisce in pieno la traversa. Anche il Balestrate ha avuto le sue buone opportunità, ma il portiere Tornabene ha fatto buona guardia, aiutato dal reparto difensivo che in otto gare ha subito due soli goal.

Sciacca-squadra-calcio-2015-FOTO-MINIO

Il Cianciana, che è secondo in classifica ad un punto dal Cinque Torri, proprio domenica avrà una trasferta proibitiva in quanto dovrà giocare in trasferta a Trapani con la capolista.
Lo Sciacca ormai da 15 giorni è in caduta libera. Dopo la sconfitta della settimana scorsa con il Real Unione a Villafranca Sicula, ieri ha fatto registrare la seconda sconfitta consecutiva, la prima casalinga. Ha perso per 3-2 con le due reti neroverdi segnate nel finale al 76’ da Roberto e all’80’ da Catanzaro. Lo Sciacca accusa ancora diversi infortuni di giocatori e qualche squalifica di troppo che ha condizionato l’organico del tecnico Maniscalco e i risultati delle partite. Per gli atleti del presidente Di Mino il campionato diventa oggi davvero in salita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here