Ribera: Sabato la presentazione del libro sul bersagliere Emanuele Macaluso

977

Il 6 luglio del 1942 Emanuele Macaluso, siciliano, bersagliere dell’8° reggimento, morì in combattimento a soli 22 anni, mostrando un grande coraggio tra le sabbie del deserto ad El Alamein, in Africa. Per ricordare l’eroe riberese e per spiegare il suo sacrificio, Carlo Palermo, un appassionato studioso di storia militare, ha pubblicato un libro che porta il titolo “Dalla Sicilia a El Alamein”. Il volume, che ha per sottotitolo “Ricordo del bersagliere Emanuele Macaluso , 8° reggimento bersagliere – divisione Ariete”, sarà presentato nella sala “Emanuela e Giovanni Ragusa” del palazzo municipale, sabato 7 novembre, alle ore 17,30. Racconteranno la vita del bersagliere l’autore Carlo Palermo, l’assessore Lucia Padovano, il giornalista Franco Mascarella e gli storici Mimmo Macaluso e Dino Lentini.
A raccontare la vita di Emanuele Macaluso è Carlo Palermo, laureato in Scienze Politiche, ricercatore storico degli eventi della seconda guerra mondiale, il quale ha visitato i luoghi dove è stata combattuta la battaglia di El Alamein e dove è morto il giovane militare riberese. Carlo Palermo nel suo libro scrive che il merito della ricerca va al tenente colonnello Paolo Caccia Dominioni che nel deserto africano, nel 1954, ritrovò la piastrina quasi illeggibile del militare dalla quale è stata ricostruita la storia e il sacrificio del Macaluso.
Le spoglie del bersagliere riberese riposano nel sacrario militare italiano di El Alamein , insieme ad altri 5.400 caduti di una delle più sanguinose battaglie della seconda guerra mondiale. Carlo Palermo è stato ad El Alamein nel 2007, ha rintracciato negli anni scorsi i parenti del caporale e nell’estate scorsa ha pubblicato un libro in ricordo del bersagliere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here