Agrigento: La Seus consegna 13 defibrillatori a comuni e scuole dell’Agrigentino. Un defibrillatore a Ribera

808

“Il tempestivo soccorso, grazie alla presenza dei defibrillatori, potrà consentire tra qualche giorno la salvezza di vite umane, specie in quei centri che ne sono totalmente sprovvisti”. A parlare è Gaetano Montalbano che, in qualità presidente della società Seus, cogestore del servizio del 118 in Sicilia, annuncia la fornitura di ben 13 defibrillatori sia ad alcuni comuni che a qualche scuola. Entro la fine della settimana  ben undici comuni e due istituti scolastici dell’Agrigentino riceveranno in comodato d’uso altrettanti defibrillatori da parte della Seus.

La consegna rientra nell’ambito del progetto dal titolo “Ti abbiamo a cuore”, coordinato dall’assessorato regionale della Salute e gestito ed attuato dal 118, con la collocazione di 310 defibrillatori di tipo semiautomatico in altrettanti luoghi pubblici della Sicilia strategici per tipologia e presenze.

Defibrillatore 2

I defibrillatori saranno consegnati ai comuni di Ribera, Palma di Montechiaro, Santo Stefano Quisquina, Villafranca Sicula, Aragona, Menfi, Naro, Licata, Campobello di Licata, Bivona e Cattolica Eraclea, che essendone sprovvisti, li collocheranno in luoghi strategici urbani, e saranno pure assegnati , all’Istituto d’Istruzione Superiore “Calogero Amato Vetrano” di Sciacca e al Liceo “Linares“ di Licata i quali li terranno a disposizione soprattutto del mondo scolastico. Un defibrillatore in anteprima è stato consegnato nei giorni scorsi al Parco Archeologico Valle dei Templi. Altri ne saranno assegnati prossimamente per un numero complessivo di 29 unità. Tutti i possessori di defibrillatori in Sicilia sono invitati dalla Seus a registrarli nel portale www.daesicilia.it.

“L’obiettivo è la diffusione delle tecniche di intervento immediato di rianimazione cardiopolmonare, fondamentale per salvare vite umane” – continua Gaetano Montalbano, presidente del consiglio di gestione della Seus – gli enti assegnatari potranno già disporre di un gruppo di personale, ben cinque volontari a sede di defibrillatore indicati dagli enti e preparati ad iniziare il servizio a spese del progetto regionale”.

Molto probabilmente un defibrillatore sarà consegnato al Comune di Ribera giovedì mattina dal presidente Montalbano della Seus.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here