Ribera: La sede dell’Avis riaprirà presto nei nuovi locali. Il presidente Noto: “Donare è un gesto che salva la vita”

1228

Lavori in corso per la nuova sede dell’Avis Ribera, che si trasferirà nei locali dell’ospedale di Ribera che prima erano adibiti a pronto soccorso. A darne notizia è il presidente dell’Avis, Francesco Noto, il quale spiega perchè dal 1° luglio scorso non è più possibile effettuare la raccolta del sangue nella vecchia sede sita al Palazzo Sicaf. “La chiusura si deve ad una nuova legge che impone a tutte le sedi di raccolta di avere dei requisiti minimi strutturali che nella vecchia sede non avevamo – dice il presidente Noto. Siamo stati quasi un anno in cerca di una nuova sede e alla fine siamo riusciti ad avere i locali dell’ex pronto soccorso”. Presidente dal 2000, Francesco Noto è affiancato da quattro volontari fissi, Daniela Lo raso, Stefano Tacci, Salvatore Reina ed Elisa D’Angelo, oltre ai ragazzi delle scuole che saltuariamente operano anch’essi come volontari. In questo periodo di transizione, nell’attesa che nella nuova sede vengano ultimati i lavori di ristrutturazione e che tutto sia a norma di legge, i donatori di Ribera possono recarsi all’ospedale di Sciacca dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11. “Capisco che arrivare a Sciacca può essere un sacrificio – continua Francesco Noto – ma richiediamo un piccolo sforzo per aiutare chi ne ha bisogno”. C’è veramente necessità di sangue, soprattutto in un momento critico come il periodo estivo. Anche per questo il 7 agosto è stata fissata una giornata per le donazioni. Per quel giorno i volontari accompagneranno con i mezzi dell’Avis gli eventuali donatori all’ospedale di Sciacca. I soci donatori a Ribera sono 350, e se a questi si aggiungono i donatori occasionali si arriva a circa 3000 persone che hanno donato almeno una volta nella vita. “Mi scuso per i disagi creati dalla mancanza di una sede – afferma il presidente – ma spero tra settembre e ottobre di poter annunciare l’inaugurazione dei nuovi locali”.

Per ulteriori informazioni sulla giornata dedicata alle donazioni contattare Francesco Noto al numero 3470592760.