Ribera: Il comitato inter.Co.PA esprime la propria soddisfazione per l’emendamento accolto dalla IV° Commissione dell’ARS (Territorio e Ambiente), sulla costituzione di una Commissione di Controllo per la gestione dell’acqua affidata ai privati

856

Il comitato inter.Co.PA esprime la propria soddisfazione per l’emendamento accolto dalla IV° Commissione dell’ARS (Territorio e Ambiente), sulla costituzione di una Commissione di Controllo per la gestione dell’acqua affidata ai privati.
L’emendamento a firma degli Onorevoli, Mangiacavallo, Panepinto e La Rocca, prevede, per le ex province gestite da gestori privati, la costituzione di una Commissione costituita dal capo del consorzio (ex provincia), da tre Sindaci, da un componente dei comitati costituiti nei territori, da un rappresentante delle OO.SS. e da un dirigente regionale. Compito della commissione è di verificare, il rispetto di quanto riportato nel contratto e le successive convenzioni. Qualora si dovesse ritenere che la gestione non è coerente con le regole contrattuali la Commissione si rivolgerà all’Assessore all’energia per chiedere la risoluzione anticipata per inadempienza.
La speranza è che il DDL 455sull’acqua pubblica possa essere approvata al più presto all’ARS con la conferma dell’emendamento approvato oggi.
Il comitato Inter.Co.PA, nel rinnovare la propria soddisfazione per l’emendamento approvato e nel ringraziare quegli Onorevoli che si sono impegnati per averla presentata e fatta approvare, non può fare a meno di ritenere che a tanto si è arrivati anche per l’impegno del nostro comitato che da sempre ha ritenuto fondamentale l’inserimento dell’emendamento oggi approvato, senza il quale le ex province legate a contratti con gestori privati avrebbero potuto fare valere le loro ragioni sole ed esclusivamente d’avanti all’autorità giudiziaria.
Inter.Co.PA
Il Coordinatore
Franco Zammuto